Home Robot Workerbot 4 è il robot tuttofare che ti pulisce anche la casa

Workerbot 4 è il robot tuttofare che ti pulisce anche la casa

by Huro
workerbot 4

A marzo debutterà il robot tuttofare

Cameriere, barista, badante, addetto alle pulizie, Workerbot 4 è in grado di svolgere tantissime mansioni, basta programmarlo e lui eseguirà il lavoro con precisione.

A produrre questo robot ci ha pensato l’ingegnere Matthias Krinke presso la sua azienda situata in Germania. Sentendo le parole del “papà” di Workerbot 4 presto alla reception degli alberghi, ad assistere le persone anziane o nei centri commerciali troveremo più robot che umani.

Workerbot 4 costa 100.000 euro, è alto 1.75 m e pesa 120 kg. Attualmente l’ingegnere l’ha “ingaggiato” presso la sua abitazione. Dai suoi racconti pare che Workerbot sia molto più efficiente rispetto ad un umano. In una delle interviste che ha rilasciato ha raccontato che il suo robot pulisce benissimo, arrivando anche negli angoli più nascosti.

Come accade spesso, anche in questo caso le polemiche non sono mancate. L’ingegnere è stato attaccato da qualche conservatore che sostiene che per colpa dei robot nei prossimi anni saranno a rischio più di 7 milioni di posti di lavoro. Ma lui sembra tranquillo. La sua opinione in merito è che le mansioni in futuro saranno semplicemente diverse e che sicuramente determinate figure professionali scompariranno, mentre ne nasceranno altre.

Workerbot 4, considerato da alcuni il robot schiavo, è in grado di lavorare sia di giorno che di notte. Programmandolo è in grado di svolgere svariate mansioni. Sa pulire a 360 gradi, riesce a condire un panino con le salse, può produrre pezzi di plastica personalizzati, cucire magliette su misura, è in grado di servire bevande, può accudire una persona, etc. In pratica può fare di tutto e forse la paura di tanti nasce proprio dal fatto che Workerbot 4 può sostituire un umano e non solo, è anche più efficiente.

Caratteristiche tecniche ed estetiche di Workerbot 4

Esteticamente è simile ad un personaggio dei fumetti, ha la faccia simpatica che riesce ad assumere varie espressioni, ha due braccia, sensibilità nella punta delle dita ed è dotato di tre fotocamere di cui una 3D.
Si stima che nel 2018 in Germania, che è il primo produttore Europeo, verranno prodotti circa 86.000 robot. Secondo gli analisti nel giro di pochi anni verranno utilizzati sempre di più sia a livello industriale che dalle piccole aziende o negli ambienti domestici.

D’altronde basta pensare che due catene alberghiere hanno già contrattato l’acquisto di Workerbot 4. Prossimamente il robot di Krinke sarà presente anche in uno dei centri commerciali più importanti della Germania.

Anche se in tanti non sono d’accordo con la creazione di questi automi dobbiamo abituarci all’idea che in futuro probabilmente saranno parte integrante della società. D’altronde siamo già circondati da vari robot sociali e domestici. Ci dobbiamo abituare solo ad automi con forme diverse, sempre più simili a noi e con caratteristiche molto avanzate.

Consigliati per te

Lascia un Commento