Home Intelligenza Artificiale Thecorpora produce moltissimi robot interattivi a basso costo

Thecorpora produce moltissimi robot interattivi a basso costo

by Huro
Thecorpora

Thecorpora è una società spagnola fondata nel 2008. Sviluppa e promuove robot interattivi a basso costo per aiutare le persone a familiarizzare con la robotica e con le opportunità che può offrire questo settore.
Il primo robot interattivo creato è Q.bo, brevettato e costruito come piattaforma di sviluppo. Viene venduto a centinaia di università e aziende tecnologiche in tutto il mondo.
Si tratta di un social robot che interagisce con i presenti, sa riconoscersi allo specchio, è capace di memorizzare le persone e persino di riconoscere altri robot come lui.

Q.bo è alto 45 cm, pesa 10 kg, ha un aspetto simpatico che ricorda un po’ R2D2 (il robot di Star Wars), si muove su tre ruote di cui 2 grandi posizionate lateralmente ed una piccola anteriore. Ha due occhi che muove con disinvoltura e grazie alla sua bocca luminosa può adottare diverse espressioni facciali.
Il riconoscimento delle cose e delle persone avviene tramite l’utilizzo delle due telecamere HD che gli sono state montate. Mentre i vari sensori (3D, a infrarossi e ad ultrasuoni) può muoversi in modo autonomo in giro per casa, evitando qualsiasi ostacolo.

Il robot è dotato di un processore Intel Core i3 mentre il suo sistema operativo è basato su ROS e Ubuntu. Inoltre contiene una Ram da 2 Gb, una SSD da 40 Gb che usa per archiviare dati, è dotato di connettività Bluetooth e WiFi e viene alimentato da una batteria da 10 Ah.

Grazie alla sua intelligenza artificiale, Q.bo è in grado di sostenere brevi conversazioni (anche in italiano) e può essere comandato attraverso l’uso della voce oppure a gesti, inoltre può essere usato come lettore musicale.

Q.bo di Thecorpora è un robot opensource

Essendo un robot basato su una piattaforma open source, al miglioramento di questa versione lavorano tuttora esperti di robotica sparsi in tutto il mondo. L’impegno costante dei tecnici ha portato alla creazione di diverse versioni del robot:

  • Q.bo Basic Platform – un kit da costruire che costa circa 900 euro;
  • Q.bo Pro Evo – robot già costruito, in vendita a circa 6300 euro;
  • Q.bo Lite Evo – robot simile alla versione Pro, ma con un processore Intel Atom e senza sensore di movimento 3D, in vendita a 5000 euro;
  • Q.bo One – nuova versione di Q.bo che nasce come androide da scrivania, un assistente virtuale adatto a tutti. Si tratta di un robot open source che si basa su Linux, Raspberry Pi e Blockly, prenotabile sulla piattaforma di raccolta fondi Indiegogo. I prezzi variano in base al modello scelto. La versione kit costa meno, circa 300 euro, mentre la versione già assemblata ha un costo più elevato.

Creare robot open source sta diventando di tendenza tra le varie aziende di robotica, strategia che crea benefici sia per gli sviluppatori che per i consumatori ed in futuro probabilmente le aziende che adotteranno questo approccio saranno sempre più numerose.

Consigliati per te

Lascia un Commento