Home Robotica, Arte e Cultura The Signing Machine, la macchina tascabile che riproduce autografi

The Signing Machine, la macchina tascabile che riproduce autografi

by Huro
the signing machine

Gli scritti del passato, così come le numerose invenzioni rudimentali dall’aspetto futuristico hanno sempre ispirato gli inventori e gli scrittori attuali. Uno dei settori più attratti dalle vecchie invenzioni è quello della robotica, che spesso ha ripreso i vecchi progetti, sviluppandoli con le tecniche attuali, creando così dei prodotti innovativi (e costosissimi).

Alla fine del ‘700 Pierre Jacquet Droz, appassionato di robotica e invenzioni, oggi è celebrato con un museo a lui dedicato. Egli aveva immaginato e realizzato anche un oggetto capace di replicare perfettamente la firma del proprietario.
L’invenzione di Jacquet Droz, scomparso ormai da qualche secolo è stata presentata in occasione del suo 280esimo anniversario presso la “Maison Jacquet Droz”, dove sono presenti anche altre sue realizzazioni.

La versione odierna della The Signing Machine

Interessante e geniale, The Signing Machine è stata sviluppata oggi in una versione evoluta, diventando così una macchina molto rara e costosa. Contiene 585 componenti realizzati a mano e richiede l’intervento manuale per impostare la programmazione della firma. L’automa riproduce un autografo unico e per attivarlo si deve inserire un codice a quattro cifre che viene impostato dal proprietario.

Considerando che il prezzo di ogni automa del genere è di 365 mila dollari si tratta di un oggetto riservato ai collezionisti. Ma questo non è l’unico oggetto che suscita tanto interesse.

Al Musée d’Art et d’Histoire di Neuchâtel, in Svizzera sono presenti altre sue opere, tra cui “La Musicista”, “Il Disegnatore” oppure “Lo Scrittore”. Automi famosi, considerati gli antenati dei computer, che funzionano perfettamente ancora oggi.
Considerato un genio intrappolato dal tempo e dallo spazio, Jacquet Droz ha inventato degli oggetti sorprendenti che hanno affascinato tutti coloro che vivevano in quell’epoca. Le sue creazioni sono considerate dei veri capolavori che spesso ispirano i ricercatori ed i tecnici attuali nei numerosi lavori che vengono svolti nel campo della robotica e non solo.

Consigliati per te

Lascia un Commento