Home Intelligenza Artificiale I cinesi sono a corto di donne… e creano Sex Dolls con AI per sostituirle!

I cinesi sono a corto di donne… e creano Sex Dolls con AI per sostituirle!

by Huro
sex dolls con AI

Anche se oggi è San Valentino questa notizia non riguarda normali coppie di innamorati che si scambiano doni, fiori e cioccolatini in una serata romantica. Infatti parliamo di coppie di cinesi formate da uomini in carne ed ossa e sex dolls con AI!

Le bambole gonfiabili robotiche con intelligenza artificiale

La Cina da sempre ha un’industria florida per quanto riguarda i sex toys. In questo settore infatti lavorano un milione di persone e il giro d’affari supera i 6 miliardi di euro. La terra del Dragone però è anche un mercato d’acquisto promettente per questi articoli, soprattutto per le bambole gonfiabili.

Le Sex Dolls di ultima generazione sono dei veri e propri robot dotati di un’intelligenza artificiale. Sono capaci di parlare e di sostenere una conversazione. Perché? Beh, la mancanza di donne in Cina è un problema reale e queste bambole gonfiabili robotiche servono anche per fare compagnia agli uomini. La lotta alla solitudine è un obiettivo molto importante, in un paese dove la popolazione maschile supera di 33 milioni quella femminile.

Exdoll è l’azienda con il monopolio delle sex dolls con AI

Exdoll è un’azienda di Dalian (nel Nordest del Paese) che sta rivoluzionando il mercato delle bambole di silicone.

La società, come riporta l’Agenzia France Presse, “realizza 400 bambole tradizionali su misura ogni mese, per le quali i clienti possono scegliere taglia (anche del seno), altezza, colore della pelle, degli occhi, presenza o meno di peli pubici.”
Insomma, un articolo fatto secondo i desideri di chi li compra.

Wu Xingliang, direttore marketing di Exdoll, dice che “le sex dolls 4.0 vogliono aiutare la Cina a superare la carenza cronica di donne. Questo è un fattore che guida la domanda dei nostri prodotti. Ecco perché le nostre bambole non offrono solo sesso ma possono avere conversazioni approfondite, aiutare con le faccende domestiche e, in futuro, potranno dare anche assistenza medica“.

Il modello di questa bambola intelligente è stato ribattezzato Xiaodie.
Dotato di un collegamento wi-fi per accedere a internet, ha un funzionamento vocale simile a quello di Siri, l’assistenza virtuale presenti negli iPhone. La sex doll con AI può quindi navigare sul web, reperire informazioni, può rispondere a comandi vocali e se connessa può anche accendere e spegnere gli elettrodomestici, come il forno o la lavastoviglie. Il progetto di queste bambole è partito nel 2016 e tra qualche mese saranno disponibili per la vendita a un prezzo iniziale di 3.200 euro.

Ma lo sviluppo non si ferma qui: Exdoll punta a integrare sempre più l’intelligenza artificiale, in modo che i robot possano essere abilitati al riconoscimento vocale, oppure assumere espressioni facciali complesse, o ancora seguire lo sguardo del cliente. Insomma, bambole sempre più reali.

L’ambizione dell’azienda è colmare la solitudine dei single, ma anche degli anziani o dei disabili, inserendosi in un mercato con milioni e milioni di possibili clienti.

Avete già letto il nostro articolo sui robot stripper?

Consigliati per te

Lascia un Commento