Home Robot Robot umanoidi: Sophia, Pepper, Robocop e tanti altri

Robot umanoidi: Sophia, Pepper, Robocop e tanti altri

by Huro
robot umanoidi

Nel 2017 sono stati tanti i robot umanoidi che hanno fatto notizia grazie alla loro partecipazione a vari show televisivi, al lavoro svolto in determinate situazioni ed in tanti altri contesti.
Anche le aziende di robotica che producono umanoidi sono in crescita. D’altronde questo è un mercato dal potenziale miliardario.

Secondo uno studio effettuato da ReportsnReports, nel 2017 il mercato dei robot umanoidi valeva 320,2 milioni di USD, mentre per il 2023 si prevede una crescita che toccherà la cifra di 3,9 miliardi di dollari. In pratica significa che questo mercato è destinato a crescere del 52% circa ogni anno.

Attualmente a guidare il settore della robotica sono gli USA, ma secondo le previsioni nei prossimi anni saranno la Cina ed il Giappone a segnare il livello di crescita più elevato. Importante è l’impegno che si farà di questa tipologia di robot nell’assistenza degli anziani.

Utilizzo dei robot umanoidi nella quotidianità

Ma secondo le stime gli umanoidi verranno utilizzati sempre di più anche nella medicina, nel commercio, nella logistica, nell’istruzione ed anche in altri settori. Quindi è facile capire perché si parla di un mercato miliardario.
Attualmente le aziende che operano nel settore sono ancora concentrate soprattutto sulla ricerca. Tra le sfide più importanti c’è quella incentrata sulle abilità motorie dei robot umanoidi. Si cerca infatti di migliorare le capacità di questi androidi di camminare su qualsiasi tipo di terreno e la loro postura. Non solo, i ricercatori lavorano costantemente anche per rendere i robot sempre più intelligenti ed in grado di agire con buon senso ed in maniera immediata alle necessità che possono presentarsi.

Mentre la ricerca continua, ci sono alcuni modelli che sono stati già lanciati e che hanno ottenuto un grande successo. Per esempio, Pepper, il robot realizzato dal gruppo Softbank che in Giappone lavora come receptionist, cameriere oppure commesso.

A Dubai invece ha preso servizio il primo poliziotto robot, mentre al festival di Quingdao i clienti sono stati serviti da un umanoide. Mentre l’umanoide più famoso è sicuramente Sophia, il robot “donna” dalle incredibili sembianze umane che oltre ad avere una postura eretta riesce anche a conversare in maniera naturale.

Sophia ormai è una star televisiva, invitata da numerose emittenti. Ed è anche il primo robot umanoide ad aver ricevuto una cittadinanza, quello dell’Arabia saudita per la precisione.

Questi sono solo alcuni dei robot umanoidi diventati famosi in breve tempo, ma bastano per rendere l’idea del cambiamento che sta avvenendo nella società.

Consigliati per te

Lascia un Commento