Home Robot Il robot Sophia ha deciso di farsi crescere i capelli… era ora!

Il robot Sophia ha deciso di farsi crescere i capelli… era ora!

by Huro
robot sophia

Sophia the Robot è una creazione della società di Hong Kong Hanson Robotics. Si tratta di un robot molto noto per la sua apparenza stranamente realistica e la capacità di mostrare più di 62 espressioni facciali.
Sophia può seguire i volti, sostenere il contatto visivo e riconoscere le persone. Oltre ad avere conversazioni (in parte tramite la tecnologia di riconoscimento vocale di Google Chrome).

In questo video la vediamo alle prese con un appuntamento assieme a Will Smith:

È anche diventata il primo robot a ricevere la cittadinanza di qualsiasi paese quando è stata ufficialmente naturalizzata in Arabia Saudita nel 2017. A gennaio 2018 invece, durante il CES 2018, ha imparato a camminare.

Il robot Sophia non ha capelli.. ?

Nello spirito della trasformazione, il robot Sophia ha accettato di provare alcune nuove acconciature che di certo le doneranno di più rispetto allo styling pelato che ha mantenuto finora.

La sensazione che il robot Sophia restituisce all’interlocutore è impressionante. Si ha forse per la prima volta la sensazione di avere a che fare con un essere senziente e autonomo, non più con un programma le cui azioni sono ridotte a un numero, per quanto ampio, di possibili risposte predeterminate. Tramite la sua logica, l’androide arriva velocemente a porsi domande che somigliano alla riflessione umana sul concetto di identità.

Il robot Sophia potrebbe essere un sostituto degli umani?

Gli sviluppi nella ricerca sull’intelligenza artificiale come Sophia rappresentano l’ennesima occasione per riflettere su come la tecnologia stia assottigliando la barriera che separa la realtà dalla fantascienza. L’epoca della singolarità tecnologica, il momento cioè in cui le macchine dotate di intelligenza artificiale raggiungeranno uno sviluppo tale da rendersi del tutto autonome dai loro creatori, sembra quindi passare da concetto perlopiù fantascientifico a concreta possibilità.

Dobbiamo avere paura di questo? Ma soprattutto, dobbiamo davvero pensare che i robot rubano il lavoro?

Consigliati per te

Lascia un Commento