Home Robot I robot soffici che vengono comandati da un campo magnetico

I robot soffici che vengono comandati da un campo magnetico

by Huro
robot soffici

I robot soffici vengono realizzati per la prima volta utilizzando una stampante 3D con un materiale polimerico che è composto da particelle ferromagnetiche. Questi robot potranno essere comandati da remoto grazie all’applicazione di campi magnetici esterni che permetteranno alla nanoparticelle di cambiare forma o movimento.

I creatori dei robot soffici ci spiegano che per la realizzazione del progetto occorre stampare in tre dimensioni una gomma siliconica nella quale troviamo nanoparticelle costituite da un materiale ferromagnetico. Questo materiale ha la capacità di magnetizzarsi e di mantenere la polarità per un tempo molto lungo. La cosa sorprendente è che la polarità iniziale viene imposta direttamente dall’ugello della stampante, così da allineare le nanoparticelle. Grazie al materiale elastico e all’applicazione di campi magnetici è possibile trasformare la loro forma statica e farli muovere in maniera dinamica.

I robot soffici sono elastici e trasformabili

Per dimostrare l’efficacia della loro tecnica, i creatori hanno realizzato un piccolo robot soffice, simile a un ragno con sei zampe. Tramite l’applicazione dei campi magnetici, il ragno robotizzato è riuscito a svolgere diverse attività come ad esempio camminare, rotolare e afferrare un oggetto caduto riportandolo in posizione. Successivamente è stato creato un altro prototipo che compie anche salti di 12 centimetri in lunghezza. Questo viene reso possibile da un primo campo magnetico che applicato in una direzione fa crollare la struttura delle nanoparticelle. In seguito l’applicazione di un secondo campo magnetico gli ha permesso di estendere le zampe ottenendo il salto.

I robot soffici hanno la capacità di cambiare forma, in seguito a stimoli fisici come il calore, la luce o i campi magnetici, ed in futuro si potranno applicare in diversi ambiti. Ad esempio, in campo medico, dove opereranno con facilità in spazi chiusi essendo comandati da remoto. La loro diffusione infine sarà aiutata anche dall’evolversi dei metodi di stampa cosiddetti di fabbricazione economica, non molto diversi dalla stampa 3D tradizionale.

Consigliati per te

Lascia un Commento