Home Robot Robot risolve il famoso cubo di Rubik in soli 0,38 secondi!

Robot risolve il famoso cubo di Rubik in soli 0,38 secondi!

by Huro
robot risolve il famoso cubo di Rubik

Si chiamano Jared di Carlo e Ben Katz i creatori del robot che ha segnato il record che riguarda la risoluzione del cubo di Rubik. Il primo è uno sviluppatore mentre Ben è uno studente del master del MIT Biometrics Lab. Insieme sono riusciti ad idearlo ed il robot risolve il famoso cubo di Rubik in 0,38 secondi.

Gli umani hanno migliorato costantemente i loro tempi di risoluzione, ma i risultati ottenuti non sono paragonabili alle prestazioni dei robot. Infatti l’attuale record appartiene a SEungBeom Cho con 4.59 secondi, risultato che è lontanissimo rispetto a quello ottenuto dall’automa.

Le prestazioni eccellenti con cui questo robot risolve il famoso cubo di Rubik hanno fatto scalpore anche prima che Katz e Di Carlo ideassero questo automa. Precedentemente il record apparteneva a Sub1 Reloaded, il robot creato da Infineon Technologies che finiva di risolvere il cubetto colorato in 0.63 secondi.
Ancor prima veniva risolto in 1,09 secondi. In questo caso si trattava di un sistema robotico ultraveloce creato da due ingegneri americani che si chiamavano rispettivamente Jay Flatlandia e Paul Rose.
L’invenzione di Katz e Di Carlo sfrutta sei motori ServoDisc U-9 in serie, sei servo motori, due webcam Playstation Eye ed un cubo di Rubik.

È già successo che un robot (anzi più di uno) battesse un record mondiale: il ballo dei 1372 robottim ha superato i predecessori recentemente al Festival di Sanremo!

Sul suo blog personale Katz ha spiegato alcuni trucchi utilizzati per arrivare a queste prestazioni, tra cui quello di rendere il cubo molto rigido. Azione necessaria per evitare che le facce esterne si smollassero durante le rotazioni.
Sempre sul suo blog lo studente spiega che in realtà il sistema robotico ancora non è stato utilizzato alla sua massima potenza, quindi probabilmente questo record può essere migliorato ulteriormente.

A tal proposito l’ideatore ha dichiarato che è vero che la macchina può andare più veloce, ma dato che il processo di rotazione delle facce del cubo richiede molto tempo perché deve essere accuratamente debuggato, e per fare questa operazione serve una telecamera ad alta velocità, ci vuole tempo per migliorare il robot perché quando capita qualche errore il cubo si rompe.

Incredibile come il robot risolve il famoso cubo di Rubik

Durante le prove i due ideatori del sistema hanno usato dei cubi di Rubik economici. In totale la macchina, per arrivare a queste prestazioni, ha usato 4 cubi e centinaia di risoluzioni.
Il funzionamento del robot avviene grazie all’utilizzo di un algoritmo a due fasi chiamato min2phase affinché l’automa possa rilevare i colori.

Invece la webcam Playstation Eye viene utilizzata per rilevare visivamente i colori del cubo e per anticipare le soluzioni prima di fare una mossa. L’intero processo di rilevamento richiede 45 millisecondi. La maggior parte del tempo passata per aspettare i driver della webcam. Tutte informazioni presenti su GitHub dove i due creatori hanno pubblicato il software.

Consigliati per te

Lascia un Commento