Home Robot Il robot Pepper diventa commesso in un centro commerciale italiano

Il robot Pepper diventa commesso in un centro commerciale italiano

by Huro
robot pepper

Avevamo già parlato di Pepper, il social robot che ha avuto un grandissimo successo in Giappone, facendo registrare alla casa produttrice delle vendite da capogiro.

Nell’articolo precedente avevamo anche accennato alla versione business di Pepper, programmato per interagire con i clienti e di essere impiegato in varie mansioni. Oggi parliamo ancora di lui, questa volta del suo ruolo di commesso.
Dopo essere stato licenziato da un supermercato di Edimburgo dove è stato definito incompetente in seguito alle risposte che forniva ai clienti, Pepper è stato testato come commesso anche in Italia. Precisamente in un centro commerciale, presso un negozio che vende calze.

In Scozia come aiutante nel supermercato il test è fallito, probabilmente per un errore di programmazione oppure per aver scelto il modello educational invece del business. In Italia invece i clienti sembrano soddisfatti dalle sue prestazioni. Il test sembra sia andato bene.

A differenza dei clienti inglesi che si sono innervositi per le risposte limitate e/o sbagliate di Pepper, da noi le cose stanno diversamente. Probabilmente anche perché il modello in servizio nel negozio che vende calzini è programmato bene. Quindi il robot in questo caso riesce a fornire le risposte idonee ai clienti che si affidano alle sue competenze.
Capace di lavorare anche 12 ore al giorno senza fermarsi, quando arrivano i clienti Pepper saluta cordialmente e inizia ad interagire con le persone, cercando di consigliare i prodotti più adatti alle loro esigenze, accompagnandoli nell’acquisto dall’inizio alla fine come se fosse un commesso in carne ed ossa.

Robot Pepper fa il commesso in Italia e presto ce ne saranno 50!

Sempre gentile, disponibile e competente, Pepper è riuscito a soddisfare tutti clienti durante i due giorni di servizio che ha svolto presso il centro commerciale Leone di Lonato del Garda, riuscendo ad entusiasmare anche l’amministratore delegato della catena che l’ha ingaggiato.

Programmato per parlare tre lingue e abbinato ad una vending machine (distributore automatico), a quanto pare la famosa catena di calzini ha intenzione di ingaggiare almeno 50 robot Pepper entro i prossimi due anni. In pratica ad ogni punto vendita sarà fornito un commesso robot.

Esperimenti simili sono stati effettuati in tutto il mondo e sono sempre più numerosi gli esercizi commerciali che si affidano ai servizi di robot. Come Amazon che attualmente sta attrezzando un supermercato negli USA completamente robotizzato.

Le polemiche come sempre non mancano da parte dei conservatori che non vedono di buon occhio l’uso della tecnologia fino a questo punto. Nonostante in tanti casi possono esserci degli errori di programmazione che devono essere corretti, bisogna ammettere che i robot fanno parte della nostra vita. La loro presenza sarà sempre più comune, anche per comprare un paio di calzini!

Consigliati per te

Lascia un Commento