Home Guida Autonoma Stan: un robot parcheggiatore presente negli aeroporti di Parigi e Lione

Stan: un robot parcheggiatore presente negli aeroporti di Parigi e Lione

by Huro
Robot parcheggiatore

Quando partiamo per un lungo viaggio, spesso chiediamo a un familiare o a un amico fidato di accompagnarci in aeroporto. Parcheggiare l’auto si rivela sempre un problema in circostanze simili, inoltre non è consigliabile lasciarla incustodita per qualche settimana. Non sempre, però, è possibile chiedere un passaggio. Ecco perché l’azienda francese Stanley Robotics ha progettato un robot parcheggiatore già sperimentato a Parigi e a Lione. Durante l’estate, invece, arriverà anche al terminal londinese di Gatwick.

Si chiama Stan e agevola le partenze dei turisti. Richiederne i servizi è molto semplice, basta prenotare on-line e lasciare l’auto in un’apposita zona dell’aeroporto. Successivamente scansionando lo specifico codice QR sul cellulare, il robot parcheggiatore sarà a vostra completa disposizione. Stan solleva la vettura grazie a una pedana dotata di rotelle apposite e la trasporta in un’area vietata ai pedoni. In questo modo non dovrete preoccuparvi di eventuali “incidenti di percorso” durante la vostra permanenza all’estero.

Ecco le caratteristiche principali del robot parcheggiatore

Stan è anche in grado di riconoscere il modello di automobile che deve parcheggiare. Ciò è possibile grazie a un sistema composto da telecamere, sensori e software i quali permettono manovre di grande precisione. Inoltre il robot parcheggiatore aumenta il numero di posti disponibili nell’area prestabilita del trenta per cento. Le stime indicano che al terminal sud di Gatwick, Stan riuscirà a parcheggiare ben duecentosettanta vetture.

Il robot parcheggiatore viene sincronizzato con l’orario di partenza e arrivo dei viaggiatori. In questo modo non ci saranno tempi di attesa e i turisti potranno ritrovare la propria auto dove l’avevano lasciata. Si tratta di un grande passo avanti per quanto riguarda gli studi sulla guida autonoma. Può sembrare una realtà molto distante da noi, in realtà non sarebbe strano trovare a breve un robot parcheggiatore anche in alcuni dei nostri aeroporti. Inoltre i progettisti vogliono integrare il funzionamento di Stan con il database del terminal. Il robot parcheggiatore garantisce il servizio anche in caso di cancellazione o ritardo del volo. E voi non siete curiosi di sperimentare le funzioni dell’innovativo automa? È il momento giusto per partire!

Consigliati per te

Lascia un Commento