Home Robotica, Medicina e Salute Robot palestrato: quando un umanoide è più in forma di te

Robot palestrato: quando un umanoide è più in forma di te

by Huro
kengoro robot palestrato

Nel laboratorio JSK dell’Università di Tokyo è stato realizzato un robot umanoide di nome Kengoro. Si tratta di uno dei robot più avanzati appartenente ad una serie iniziata nel 2001 con un bot chiamato Kenta. L’obiettivo delle ricerche è quello di sviluppare un robot che possa agire come un umano, consentendo una varietà di applicazioni atte a migliorare le analisi muscolari degli atleti e l’allenamento degli stessi.

Kengoro, rispetto ai suoi “parenti” precedenti è un modello strutturalmente più complesso. Tra le caratteristiche più interessanti c’è il suo sistema di traspirazione artificiale. Apparentemente quindi il sistema imita il modo in cui un essere umano suda. Ma il processo serve anche ad una funzione pragmatica, progettata per prevenire il surriscaldamento facendo scorrere l’acqua attraverso la struttura scheletrica e consentendo al vapore di fuoriuscire dalla piccole prese d’aria.

Il robot palestrato è stato messo al lavoro ed ha eseguito alcuni movimenti simili a quelli effettuati dagli umani durante un duro allenamento. E pur non essendo dinamico come altri androidi, ha presentato delle incredibili caratteristiche umane.

Farsi allenare dal robot palestrato? Forse in un futuro prossimo!

L’umanoide bio-ispirato è alto un metro e settanta, persa 56 kg e si muove grazie a 108 motori. Il suo scheletro si presenta in una lega di alluminio lavorata a laser. Invece l’acqua che serve per raffreddare i vari circuiti interni, i motori e di controllare la temperatura sviluppata circola attraverso una serie di canali di piccole dimensioni. In questo modo il robot può lavorare anche per 11 ore di seguito, senza surriscaldarsi e senza che le prestazioni ne risentano minimamente.

Si tratta decisamente di un robot non proprio comune. Infatti un umanoide che suda come un umano e che è realizzato in maniera tale da assomigliare ad un atleta molto performante ancora non si era visto. Ma a quanto pare Kengoro sarà solo il primo di una lunga serie di robot di questo genere.

Consigliati per te

Lascia un Commento