Home Robot Il robot fisioterapista Darwin aiuta i bambini con paralisi cerebrale

Il robot fisioterapista Darwin aiuta i bambini con paralisi cerebrale

by Huro
robot fisioterapista Darwin

I ricercatori del Georgia Institute of Technology utilizzano i robot per aiutare bambini ed adulti a raggiungere i loro obiettivi di fisioterapia. Hanno scoperto che combinando un semplice gioco con parole di incoraggiamento e segnali fisici trasmessi dai robot si fornisce una notevole spinta ai pazienti che devono eseguire gli esercizi. Vengono stimolati ad agire con più voglia rispetto a quando devono fare gli esercizi da soli.

Negli esperimenti, i ricercatori hanno utilizzato un motion tracker 3d per monitorare i movimenti di un soggetto. Con il robot fisioterapista Darwin accanto che incoraggia i movimenti corretti, oppure che fa notare se sono stati eseguiti in maniera sbagliata. In seguito a questi esperimenti i ricercatori hanno notato che il robot fisioterapista Darwin ha contribuito ad aumentare notevolmente la voglia dei pazienti di fare gli esercizi fisici richiesti.

Non solo, una ragazza di Atlanta, grazie all’aiuto del robot fisioterapista Darwin gestisce i sintomi della paralisi cerebrale con una terapia fisica regolare eseguita nella sua abitazione. Mentre normalmente questa terapia richiede la visita all’ambulatorio e attività fisioterapica noiosa che viene svolta in solitudine.

Altri scopi per il robot fisioterapista Darwin

I robot ad oggi non sono in grado di sostituire i fisioterapisti. Ma Darwin ha mostrato che tante terapie possono essere meccanizzate. Inoltre la presenza di un dispositivo robotico si è rivelata utile per spronare i pazienti ad eseguire gli esercizi di recupero necessari.  Specialmente con i pazienti più piccoli, il robot fisioterapista Darwin riesce ad ottenere ottimi risultati. Ma le sue funzioni possono essere utilizzate anche in altri campi.

A tal proposito i ricercatori hanno espresso la volontà di migliorare il robot fisioterapista Darwin ulteriormente e di renderlo multifunzionale. Ciò affinché possa essere utile anche per gli anziani oppure per assistere i bambini anche in altri compiti.

D’altronde sono numerose le aziende che hanno costruito robot di servizio e che vengono impiegati nelle case di cura, all’interno degli ambienti domestici, nelle scuole ed in altri numerosi contesti.
Anche i piccoli dispositivi robotici in grado di assistere virtualmente le persone sono sempre più amati ed utilizzati in tutto il mondo. Segno che la mentalità delle persone sta cambiando. Presto questi strumenti tecnologici verranno considerati parti integranti della società.

Consigliati per te

Lascia un Commento