Home Robotica, Medicina e Salute Il robot Da Vinci compie dieci anni: la chirurgia è sempre più efficace

Il robot Da Vinci compie dieci anni: la chirurgia è sempre più efficace

by Huro
robot Da Vinci

I tumori sono fra le malattie più temute al mondo. Alcuni di essi, però, possono essere operati ed eliminati completamente dall’organismo. Ciò diventa possibile anche grazie agli automi di ultima generazione, i quali assistono i medici durante gli interventi chirurgici. Fra questi il robot Da Vinci compie ormai dieci anni dalla sua invenzione. Più volte ha permesso l’estrazione di metastasi nell’ambito dell’urologia. Il macchinario è da sempre operativo nell’ospedale San Giovanni di Roma. Inoltre si è rivelato molto utile anche in ginecologia, chirurgia generale, cardiochirurgia e otorinolaringoiatria.

Dopo il successo del robot Da Vinci, i ricercatori pensano al futuro. L’automa SP, infatti, si trova in fase di progettazione. Nell’arco di una quindicina d’anni sarà possibile dimettere i pazienti operati di tumore nell’arco di una giornata. I precisi strumenti robotici permetteranno di eliminare, in particolare, molti tumori maligni alla prostata. In questo modo i medici assicurano la salvaguardia della funzione erettile. La mano del chirurgo deve essere ferma e decisa. Grazie alle nuove tecnologie all’avanguardia si evita qualsiasi tipo di tremore garantendo l’efficienza del risultato.

Numerosi vantaggi sia per il medico che per il paziente con il robot Da Vinci

Il robot Da Vinci è stato realizzato da Intuitive Surgical in California e poi diffuso in Italia da Ab medica. Si tratta del principale macchinario a nostra disposizione con cui aiutare medico e paziente. Esso, infatti, permette di effettuare operazioni chirurgiche dolci e mini invasive. Il chirurgo avrà comunque in mano l’intera situazione in quanto dovrà guidare le braccia robotiche del dispositivo. Chi si sottopone all’intervento, però, avrà meno tagli e verrà curato più velocemente. Inoltre non assumerà molti antidolorifici e correrà meno rischi rispetto al passato. Così facendo anche la famiglia potrà stare più tranquilla.

Automi come il robot Da Vinci hanno permesso alla chirurgia di compiere passi da giganti. Oggi, infatti, la medicina offre risultati migliori. Con l’evoluzione degli studi sull’intelligenza artificiale sarà possibile ridurre il dolore post operatorio e i tempi di degenza. Inoltre i pazienti assumeranno le terapie oncologiche prima dei classici dieci giorni di routine. Il trattamento dei tumori, quindi, risulterà sempre più efficacie. I robot da Vinci sono ormai più di cinquemila nel mondo. Gli interventi in cui i medici hanno usato l’automa come supporto alla chirurgia sono numerosi. Si parla di oltre novantamila operazioni.

Consigliati per te

Lascia un Commento