Home Robot Ecco a voi il robot Cimon: farà compagnia agli astronauti sulla ISS

Ecco a voi il robot Cimon: farà compagnia agli astronauti sulla ISS

by Huro
robot cimon

Il robot Cimon è stato creato da IBM e Airbus allo scopo di aiutare gli astronauti a svolgere le loro attività quotidiane durante la loro permanenza nello spazio. Si tratta di un robot di dimensione piccola e sferica che è dotato di intelligenza artificiale. 

Cimon che significa “Crew Interactive Mobile Companion” è il robot creato da IBM e Aribus sotto la direzione del German Aerospace Center. Questo è stato sviluppato nell’arco di tempo di due anni e si trova al costo di ben 6 milioni di dollari.

Possiede una forma sferica e pesa 5 kg, sulla fronte troviamo un display LCD che rappresenta la sua interfaccia utente. Questo è fornito di un’intelligenza artificiale che gli permette di essere gestito con i comandi vocali, come l’assistente Siri ormai famosa in tutto il mondo. Il robot Cimon è composto da materiale antiurto che gli consente di svolgere azioni in ambienti con micro-gravità, così da non mettere a rischio le persone accanto a lui. Dotato inoltre di 12 ventole che gli permettono di aspirare l’aria, così da muoversi in tutte le direzioni all’interno della stazione. Una sua capacità è quella di riuscire a muoversi scuotendo il capo, così da annuire o negare per aumentare l’espressività al volto rappresentato sul suo schermo frontale.

Il robot Cimon è una grande scoperta nell’ambito spaziale

Questa invenzione è stata creata con lo scopo di avere un sostegno attivo per gli astronauti. Aiutandoli quindi a compiere le loro mansioni, come aumentare la produttività e diminuire la stanchezza. Cimon viene anche utilizzato come manuale di istruzioni interattivo: infatti aiuta i suoi padroni durante le riparazioni e le realizzazioni di esperimenti. All’interno del suo display può mostrarti grafici, schemi e istruzioni vocali specifiche.

Il robot Cimon ha avuto un addestramento dall’astronauta del DLR Alexander Gerst, che prossimamente valuterà la sua efficacia. Infatti cercherà di comprendere l’utilità di queste tecnologie e se possono aiutare gli uomini e le macchine ad interagire tra di loro.

Consigliati per te

Lascia un Commento