Home Robotica, Medicina e Salute Il robot chirurgo di Calci che riscostruisce il corpo umano

Il robot chirurgo di Calci che riscostruisce il corpo umano

by Huro
robot chirurgo

Il nuovo robot chirurgo sarà tra i primi al mondo ad affiancare i medici e ricostruire il corpo umano. Questa invenzione viene creata a Calci, vicino Pisa. Qui troviamo Giuseppe Maria Prisco, l’amministratore delegato della Medical Micro Instruments, e la moglie Hannah Teichman, che sviluppa applicazioni cliniche. Essi hanno creato un’azienda che permetterà ai chirurghi di avere un aiuto nelle sale operatorie.

La presentazione del robot chirurgo avverrà al secondo Festival internazionale della robotica programmato dal 27 settembre al 3 ottobre a Pisa. La versione definitiva non è ancora uscita. Nell’attesa è stato dato a disposizione un prototipo per i medici che lo hanno domandato. L’obiettivo del progetto è quello di migliorare i successi sanitari, riducendo così i possibili errori nella ricostruzione del corpo umano dopo lesioni traumatiche oppure a causa della rimozione di tumori. In un diametro esterno di soli tre millimetri i microstrumenti di Mmi (è l’acronomo della Medical Micro Instruments) sono dotati del più piccolo polso articolato con l’aggiunta di piccole punte di appena 150 micron di larghezza. Uno spazio davvero ristrettissimo!

Il robot chirurgo porterà una grande innovazione nell’ambito medico

Un elemento fondamentale che ci permette di eseguire la microchirurgia robotica in sala operatoria è il polso articolato, poiché permette di avere una facile manipolazione di piccole suture di dimensione. Questo aspetto ha portato alcuni investitori a finanziare 20 milioni di euro per il progetto.

Giuseppe Maria Prisco, in seguito alla laurea all’università di Pisa, ha lavorato per ben 12 anni a Mountain View, in California. Oltre a questa incredibile invenzione, ha collaborato a costruire il robot “Da Vinci”, si tratta di un sistema chirurgo della Intuitive Surgical che lavora in moltissimi ospedali in tutto il mondo. Questo viene utilizzato ad esempio per la sostituzione della valvola cardiaca e nelle procedure di chirurgia ginecologica. Al contrario il robot chirurgo si occupa della ricostruzione del corpo umano, due ambiti molto differenti che hanno incuriosito Prisco.

Grazie a questa nuova invenzione si avranno grandi successi nelle operazioni chirurghe che forniranno maggiori prestazioni e una buona dose di precisione.

Consigliati per te

Lascia un Commento