Home Robot Robot chef in servizio nel ristorante Spyce di Boston

Robot chef in servizio nel ristorante Spyce di Boston

by Huro
spyce robot chef

A Boston è in servizio un robot chef in grado di cucinare verdure e cereali e servirli in una ciotola. Per acquistare un menu basta selezionare ciò che si desidera su uno schermo ed in pochi attimi si attiva il robot. Un mix di cavoletti di Bruxelles, quinoa, cavoli e patate dolci cade all’interno di una pentola e viene scaldato con l’induzione magnetica. Poi viene servito al cliente.

Il ristorante Spyce di Boston con robot chef

Fondato da quattro ex compagni di classe del MIT che hanno collaborato con lo chef stellato Michelin Daniel Boulud, il ristorante ha assunto persone per svolgere il lavoro di preparazione più difficile: scaldare riso, risciacquare e tagliare le verdure, tagliare la carne e ridurre le salse in una cucina esterna. Impiega inoltre una manciata di persone per il servizio clienti e per guarnire le miscele cucinate al robot con condimenti freschi.

Ma l’affascinante macchinario robot chef, dotato di decine di motori, sensori e parti mobili, è la vera attrazione.

Sette pentole che girano autonomamente – ciò che il ristorante definisce una “cucina robotica mai vista prima”.

I fondatori di Spyce hanno detto di aver scelto un tipo di pasto relativamente semplice – le ciotole di cereali – e hanno evitato di provare a usare le braccia robotiche. Infatti per ogni “grado di libertà”, un termine robotico per definire il movimento su un’articolazione o asse, più cose possono andare storte.

Flippy, il robot che girava gli hamburger… Spyce farà questa fine?

In stallo anche il robot che girava gli hamburger, di nome Flippy che è stato licenziato da un ristorante della California meridionale pochi giorni dopo il suo debutto a marzo. Il suo creatore, Miso Robotics, ha dichiarato che il robot dovrebbe tornare in servizio alla fine di questo mese, dopo alcune modifiche per accelerarne le prestazioni.

Spyce ha generato entusiasmo tra gli impiegati del centro di Boston. Speriamo che sia duraturo.

Consigliati per te

Lascia un Commento