Home Robot Robot che raccoglie cetrioli: il progetto Cucumbre Gathering

Robot che raccoglie cetrioli: il progetto Cucumbre Gathering

by Huro
robot che raccoglie i cetrioli

Utilizzato in tutto il mondo per condire insalate, panini e per preparare varie pietanze, il cetriolo è un ortaggio coltivato in grande numero. Per garantire la produzione nei campi ci lavorano tantissime persone che si occupano di tutte le fasi della coltivazione, anche di quelle più ripetitive. Ma oggi, almeno per la raccolta, sta arrivando un valido aiuto da parte della robotica.

La novità arriva dalla Germania, dall’Istituto Fraunhofer. In collaborazione, un gruppo di ricercatori tedeschi e spagnoli sta sviluppando un robot a due bracci che servirà per la raccolta dei cetrioli.

Il progetto si chiama Cucumbre Gathering – Green Field Experiments (CATCH). L’obiettivo dei lavori che si stanno svolgendo è di creare questo robot con moduli leggeri ed economici, in grado di riconoscere i cetrioli maturi e raccoglierli con i suoi bracci a pinza che hanno 5 gradi di libertà. Inoltre, il sistema robotizzato dovrà raccogliere almeno 13 cetrioli al minuto o di più, quantità che viene raccolta dagli umani. E dovrà essere capace di evitare che la pianta si danneggi durante le operazioni di raccolta.

Il software che verrà installato a questo sistema è il Workbot I, ma in una versione modificata, che servirà per rendere il robot adatto per la raccolta dei cetrioli.

Dopo quello per pomodori, arriva il robot che raccoglie i cetrioli

Non solo, il macchinario è in grado di spingere le foglie di lato con movimenti simmetrici ed asimmetrici che gli permettono di raggiungere anche i cetrioli nascosti oppure quelli che sono situati in punti più scomodi. Inoltre il dispositivo sarà dotato anche di numerosi sensori tattili, ottici e di telecamere multispettrali collegate ad un sistema intelligente. Questo trasmetterà vari tipi di dati in tempo reale e permetterà al robot di riconoscere i cetrioli maturi da quelli immaturi.

Il robot che raccoglie cetrioli è stato testato in modo preliminare presso il campo dell’Istituto Leibniz per l’ingegneria agraria e la bioeconomia. Qui sono stati utilizzati vari tipi di cetrioli. Attualmente il sistema è in fase di miglioramento in modo tale da renderlo ancor più avanzato e commercialmente valido.

Nel frattempo anche altre aziende di robotica e università stanno sviluppando sistemi simili (vedi il robot per la raccolta di pomodori). Sul mercato ci sono già diversi dispositivi robotizzati per la semina e la raccolta di frutta e verdura che sono già operativi in numerosi paesi, facilitando i compiti degli addetti ai lavori oppure esentandoli totalmente dallo svolgimento di alcuni compiti ripetitivi e faticosi.

Consigliati per te

Lascia un Commento