Home Robot Il robot centauro aiuterà i soccorritori nelle situazioni di emergenza

Il robot centauro aiuterà i soccorritori nelle situazioni di emergenza

by Huro
robot centauro

Il robot centauro viene creato dall’IIT, l’istituto italiano di Tecnologia. Ispirato dalla figura mitologica del Centauro, possiede 4 zampe ed ha un corpo simile a quello umano. Progettato e realizzato dai ricercatori dell’IIT, ha la capacità di camminare e di interagire con l’ambiente.

Gli scienziati hanno deciso di realizzare il robot centauro sfruttando materiali leggeri come alluminio, leghe di magnesio e titanio. Possiede un’altezza di 1 metro e mezzo e un peso di 93 chili, le sue spalle sono larghe 65 centimetri e riesce ad operare in autonomia per due ore e mezza. Grazie alle sue dimensioni e alle capacità di movimento riesce ad adattarsi molto facilmente agli edifici umani, passando attraverso porte e corridoi abbastanza stretti. Trasporta inoltre carichi pesanti ed è in grado di liberare il passaggio da un ostacolo.

Il robot centauro riuscirà ad affrontare gli ambienti più ostili

Grazie al movimento articolato, riesce a piegare i giunti delle anche, delle ginocchia e delle caviglie. Il robot centauro ha anche la capacità di scivolare sul terreno poiché possiede delle ruote che agiscono come zoccoli rotanti. Queste sono in alluminio e sono ricoperte da un materiale gommoso elastico così da garantire maggiore aderenza nei movimenti. Può inoltre adottare molte posizioni come quella tipica del quadrupede, con le zampe parallele, a ragno o disposte a forma di x.

La realizzazione del robot è stata possibile grazie al progetto Centauri, finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dall’Università di Bonn in Germania. Il robot è stato progettato e costruito dall’IIT, grazie al lavoro del gruppo di ricerca Humanoid and Human Center Mechatronics Lab diretto da Nikos Tsagarakis, già creatore del robot WALK-MAN umanoide.

Lo scopo principale della realizzazione di questo progetto è stato quello di creare un robot che in futuro potrà essere utilizzato per dare supporto agli operatori delle squadre di soccorso nel caso siano presenti situazioni di pericolo per l’uomo.

Consigliati per te

Lascia un Commento