Home Robot Il robot Cassie è lo struzzo che ti viene in aiuto in caso di emergenza

Il robot Cassie è lo struzzo che ti viene in aiuto in caso di emergenza

by Huro
robot cassie

Panoramica del robot bipede Cassie

Se pensavate di aver visto robot di ogni forma e con qualsiasi tipo di caratteristica vi sbagliavate. O forse vi è sfuggito il robot Cassie, ispirato agli struzzi!

Esattamente, questo bipede nato dalla collaborazione di Agility Robotics e l’Oregon State University viene chiamato anche il robot “tutto gambe” ed assomiglia ad uno struzzo. La scelta della forma di Cassie non è casuale. I suoi ideatori hanno studiato a lungo le caratteristiche del volatile per poi sviluppare nella robotica i suoi connotati.
Cassie è stato sviluppato nell’arco di 16 mesi, grazie ad un finanziamento di un milione di euro erogato dall’Advanced Research Projects Agency del Dipartimento della Difesa statunitense e attualmente è considerato uno dei robot più all’avanguardia nel suo genere.

Il bipede è da molti è considerato inquietante per la sua assenza di corpo nella parte superiore. I suoi sviluppatori hanno precisato che questa scelta è stata dettata dalla voglia di creare un robot utile per determinati tipi di mansioni e di conseguenza doveva rispecchiare caratteristiche ben precise.

[penci_video url=”https://www.youtube.com/watch?v=DS18SeuMqtA” align=”center” width=”560″ /]

A che cosa serve il robot Cassie?

Precisamente i ricercatori hanno pensato di creare il robot Cassie per essere di aiuto in caso di calamità naturali, per essere in grado di inserirsi in posti dove per l’uomo sarebbe pericoloso (per esempio nelle zone contaminate da radiazioni o da virus), per soccorrere le persone in difficoltà, per aiutare i Vigili del Fuoco, per trasportare e consegnare merci. L’hanno costruito in modo tale da riuscire a camminare su qualsiasi tipo di terreno senza rischiare di perdere l’equilibrio.
L’abilità di Cassie è dovuta alla tecnologia che hanno usato i suoi ideatori. Precisamente alle sue anche a tre gradi di libertà che gli consente di muoversi come un essere umano o anche meglio. Inoltre il robot riesce a stare fermo ed a rotare su se stesso. Molto simile alle abilità di Atlas, il robot che riesce a fare un salto mortale all’indietro… l’avete già visto?

La mente principale dietro a Cassie è Jonathan Hurst, docente di robotica all’Oregon State University e Chief Technology Officer della spin-off Agility Robotics. Insieme alla sua squadra è già al lavoro per sviluppare ulteriori caratteristiche affinché l’automa sia ampiamente utilizzato anche in ambito commerciale.

Questa creatura meccatronica non è l’unica nel suo genere,. Ma l’agilità e l’equilibrio rendono Cassie uno dei migliori robot sul mercato, che verrà migliorato ulteriormente per aumentare le sue applicazioni.
Senza ombra di dubbio Cassie ed i robot simili troveranno applicazioni sempre maggiori nelle attività che consentono di migliorare la vita delle persone. Considerando che la robotica riesce a fare passi avanti ad una velocità mai vista non è escluso di trovare dei robot a coprire mansioni di qualsiasi genere, compiti che normalmente siamo abituati a veder svolgere solo dagli umani.

Consigliati per te

Lascia un Commento