Home Robot Il robot babysitter iPal accudisce i bambini dai 4 agli 8 anni

Il robot babysitter iPal accudisce i bambini dai 4 agli 8 anni

by Huro
ipal

Sono davvero tanti i robot domestici in grado di interagire con i bambini, ma iPal, l’umanoide realizzato dall’Avatarmind è stato pensato solo per loro. Come se fosse un baby sitter in carne ed ossa: un robot adatto sia per la didattica che come compagno.

Adatto alle famiglie che hanno bambini con un’età compresa tra i 4 e gli 8 anni, iPal è uno dei primi robot pensati esclusivamente per l’intrattenimento dei bimbi completo di tante funzioni.
L’umanoide si muove su ruote, è alto poco più di un metro, pesa 12,5 chili, 25 motori che lo aiutano a muoversi. Inoltre possiede due telecamere che gli consentono di interagire con i bambini, cinque microfoni, cinque sensori di tocco e sette sensori che lo aiutano ad individuare la presenza degli ostacoli.

iPal è in grado di comprendere il linguaggio umano. Permette ai bambini di rimanere in contatto con i loro amici via chat (se autorizzato), racconta favole, consente di realizzare video e di condividerli. In più, può essere collegato via tablet o smartphone, opzione che permette di essere sempre in contatto con lui da qualsiasi parte.

IPal, il robot che insegna ma è come un amico

Il robot è stato progettato per essere in grado di rispondere a centinaia di domande che vengono poste di bambini a partire dall’età di tre anni, inoltre è capace di mantenere alto il livello di attenzione dei bambini, registrando le loro preferenze e abitudini. Non solo, iPal è in grado anche di percepire le emozioni dei bambini, incoraggiandoli quando sono tristi, mentre attraverso foto e video registra quotidianamente i loro progressi e la loro crescita.
Per comunicare con i piccoli, iPal usa un linguaggio umano e si aiuta con il tablet presente sul suo torso. In pratica è un robot sia domestico che educativo, un insegnante ed un amico!

Attualmente l’umanoide è disponibile solo in Cina, dove Avatarmind ha pensato di aiutare i figli unici delle numerose famiglie. In più l’azienda sta studiando un nuovo software che consentirà ad iPal di diventare anche un robot adatto alle terapie per i bambini autistici.

Sia per insegnare il coding che per badare ed intrattenere i bambini, iPal è un robot completo che può essere di aiuto in tantissime famiglie. Inoltre l’azienda, per dare più opzioni, ha creato sia una versione maschile che una femminile, entrambi alti come un bambino di sei anni. Un grandissimo progetto che è stato molto apprezzato in Cina e che sicuramente entusiasmerà anche gli utenti delle altre zone del mondo.

Consigliati per te

Lascia un Commento