Home Robotica, Arte e Cultura A Oxford un robot artista che sfrutta l’intelligenza artificiale

A Oxford un robot artista che sfrutta l’intelligenza artificiale

by Huro
Robot artista

Un robot artista che disegna ritratti all’università di Oxford. Vi sareste mai aspettati un’innovazione di questo genere? Oggi tutto o quasi sembra essere possibile. Questa volta si tratta di un automa dalle sembianze umane dotato di intelligenza artificiale chiamata Ai-Da. Alcuni ricercatori inglesi stanno collaborando con una galleria d’arte per mettere a punto il futuro robot artista. Le premesse sono positive, non resta altro che aspettare. Nel frattempo, continuate a leggere l’articolo per qualche curiosità. Erano già stati realizzati robot umanoidi in passato, ma sembra che Ai.Da supererà ogni aspettativa.

L’obiettivo è quello di automatizzare ciò che si osserva quando si incontrano artisti di strada in grado di realizzare complesse caricature. Attraverso telecamere presenti nei bulbi oculari, l’automa riuscirà a identificare cosa c’è di fronte a lui. Inoltre un sistema di computer vision che si basa su meccanismi di intelligenza artificiale gli permetterà di riconoscere le figure umane. Il robot artista, quindi, sarà in grado di tracciare le caratteristiche delle persone imitandone al meglio le espressioni.

Ai-Da è l’innovativo robot artista britannico

Ai-Da ha un volto umano particolarmente realistico. Una pelle in silicone, una bocca in movimento, occhi che si muovono e denti stampati in 3D. Il robot artista potrebbe quindi essere scambiato per un essere umano grazie all’impressionante verosomiglianza dei tratti fisici. Inoltre, grazie a una voce robotica, potrà interagire faccia a faccia rispondendo a semplici domande. I programmatori, però, non hanno ideato un corpo. A fare capolino nelle aule di Oxford sarà solo una testa che non avrà del tutto comportamenti naturali.

Si tratta di un interessante esperimento che mostra come un automa percepisce la realtà. Dipingendo e creando ritratti veri e proprio, avremo la possibilità di osservare il mondo con gli occhi di un robot artista realizzato con tecniche all’avanguardia. I professionisti che conducono studi nell’ambito dell’intelligenza artificiale stanno quindi dimostrando che anche gli automa possono essere creativi. Probabilmente non arriveranno mai ai livelli di una mano in carne e ossa, ma i ricercatori britannici sono sicuri che rimarrete piacevolmente stupiti dal risultato finale. Ora non resta che attendere la fine del progetto per osservare il robot artista all’opera!

Consigliati per te

Lascia un Commento