Home Robot Robokind, produce robot per l’autismo e per la robotica educativa

Robokind, produce robot per l’autismo e per la robotica educativa

by Huro
Robokind

Robokind è una società di robotica che ha sede a Dallas. Lavorando a stretto contatto con esperti della comunità ASD (Autism Spectrum Disorder) e con comunità scolastiche di tutto il mondo, l’azienda ha sviluppato due tipologie di robot. Robots4Autism e Robots4STEM, sono robot che vengono usati nelle terapie dei bambini autistici e per la robotica educativa.

Le caratteristiche dei robot di Robokind

Il robot per l’autismo creato da Robokind si chiama Milo. È un robot socialmente avanzato che ha dimostrato di essere molto più efficace nella cura dell’autismo rispetto alle terapie tradizionali.
Milo non si stanca mai ed è sempre coerente, aspetto importante quando si insegna attraverso la ripetizione. Il suo atteggiamento amichevole e la sua pazienza lo rendono abile nell’incoraggiare le persone affette da autismo.

Robots4STEM invece è un linguaggio di programmazione visuale, sempre creato da Robokind, che permette ai bambini di imparare le basi dell’informatica. Usando il linguaggio di programmazione drag and drop, i bambini imparano la logica della programmazione e come controllare Jett, un robot umanoide. Il programma è strutturato in modo tale da offrire lezioni pronte all’uso, aspetto che permette di insegnare il coding ai bambini di qualsiasi età.
Sia i robot per l’autismo che quelli che vengono impiegati nella robotica educativa vengono migliorati continuamente grazie anche ai feedback dei genitori, degli insegnanti e dei vari gruppi che usano questi strumenti.

Risultati ottenuti dai robot

Anche la comunità scientifica si è dichiarata favorevole all’ utilizzo di Milo nelle terapie. Gli studi hanno dimostrato che mentre con le terapie tradizionali si ottiene un risultato del 3% circa, Milo arriva fino al 70% di miglioramento. Dati significativi che indicano come i bambini affetti da questa patologia si trovino a loro agio con questo robot instancabile e simpatico, piuttosto che nelle terapie dove vengono utilizzati metodi diversi.

Robot come Milo vengono utilizzati sempre di più nelle terapie della robotica per l’autismo. Anche le aziende che operano in questo settore sono sempre più numerose, stanno sviluppando automi intelligenti e strutturati per affiancare gli umani. Questo consente sia ai medici che ai parenti che seguono questi pazienti di avere dei feedback dopo ogni lezione e di imparare cose nuove da utilizzare durante i percorsi terapeutici.

Sono ottimi anche i risultati ottenuti dal robot realizzati da Robokind per insegnare il coding ai bambini. Anche in questo caso l’attenzione e l’interesse dei piccoli è più marcata. Il robot che ha un aspetto simpatico e che assomiglia ad un bambino è in grado di coinvolgere i piccoli studenti in maniera spontanea e naturale.

 

Consigliati per te

Lascia un Commento