Home Robotica, Arte e Cultura Dei pittori artificiali si sfidano nella competizione RobotArt, creando opere d’arte

Dei pittori artificiali si sfidano nella competizione RobotArt, creando opere d’arte

by Huro
pittori artificiali

Dei pittori artificiali si sfidano nella realizzazione di opere d’arte mostrando il loro lato creativo e facendo domandare alla maggior parte delle persone se il futuro della pittura comprenda nuovi sistemi robotici.

Questo grande esperimento è servito per dimostrare a tutti che i sistemi di intelligenza artificiale non sono solo capaci di eseguire calcoli, tecniche, formule e analisi, ma sono anche in grado di creare veri e propri dipinti paragonabili a quelli dei più grandi maestri della storia dell’arte.

Gli artisti digitali hanno da poco affrontato la sfida chiamata RobotArt, dove hanno dovuto creare diversi quadri per aggiudicarsi la vittoria. La competizione ha visto diversi partecipanti, ma i protagonisti indiscussi sono stati i pittori artificiali e gli scienziati umani provenienti da ogni parte del mondo. Sono state applicate tecniche note nella realizzazione dei dipinti. Molti team si sono serviti di sistemi di AI programmati per generare opere digitali davvero indistinguibili da quelle umane, grazie alla combinazione dei colori e delle pennellate. Altre squadre hanno invece fatto eseguire ai robot imitazioni di movimenti e pressioni esercitate sul pennello del tutto uguali a quelle degli uomini. Ciò ha riscosso molto stupore nella giuria.

I pittori artificiali rivoluzioneranno il campo artistico con nuove forme d’arte

Andrew Conru, l’artista e ingegnere che ha ideato RobotArt, afferma: “Robot e software non possono sostituire la creatività umana”. Nella sua visione futuristica, pensa che le macchine possano essere utilizzate nella fase finale della realizzazione di un’opera d’arte. Come ad esempio la rifinitura dei dettagli o le varie ripetizioni di elementi sempre uguali tra di loro. L’artista paragona la nuova forma d’arte alla nascita della fotografia. Così spiega a tutti che anche se questa tecnica ha riscosso molto successo, non ha comunque sostituito la pittura. Ha invece creato nuove forme espressive, che fino a prima non esistevano.

Un domani robot e umani potrebbero lavorare insieme per realizzare nuove forme di pittura del tutto nuove rispetto a quelle che conosciamo già, non ci resta che aspettare.

Lascia un Commento