Home Robot Pitch-R di Nissan: il robot autonomo che disegna campi da calcio

Pitch-R di Nissan: il robot autonomo che disegna campi da calcio

by Huro
pitch-r

Vi ricordate le pantofole di Nissan che tornavano a posto da sole?
Ecco, l’azienda ha sfruttato la stessa tecnologia (Propilot) per realizzare un prodotto autonomo.

Durante lo scorso fine settimana infatti la società ha presentato un robot itinerante che utilizza la tecnologia di guida autonoma per disegnare campi da calcio di dimensioni esatte, sia che si tratti di piccoli campi per una partita a cinque, sia campi più grandi per i professionisti.

Il robot Pitch-R di Nissan è stato lanciato alla finale della Lega dei Campioni UEFA del 2018 in Ucraina. Utilizza un set di quattro telecamere, GPS e sistemi di prevenzione degli ostacoli per scansionare l’ambiente circostante e trovare un posto adatto per realizzare un campo da calcio. Disegna poi le linee con vernice bianca che può dissolversi in appena 20 minuti. Ideale per una partita veloce!

Pitch-R di Nissan non è l’unico prodotto con ProPilot

Questa è solo l’ultima creazione strana che Nissan ha realizzato con la sua tecnologia ProPilot nel tentativo di commercializzarla. Altri esempi includono una sedia che fa la coda e mobili da ufficio autoassemblanti, oltre alle famose pantofole.

Tornando nel ramo serio dell’azienda prìerò, la tecnologia ProPilot si presenta anche in forma semi-autonoma nella Leaf elettrica, Nissan Serena e Nissan Rogue, il suo veicolo più venduto. Nella sua forma attuale combina lo sterzo assistito, la frenata e l’accelerazione per una sorta di controllo della velocità più intelligente che incorpora il rilevamento della corsia per mantenere l’auto tra le linee della carreggiata.

La prossima generazione di ProPilot Assist sarà l’ultima incarnazione della tecnologia. Con un mercato molto recettivo sull’argomento, Nissan ha venduto più di 75.000 veicoli equipaggiati a partire da gennaio di quest’anno. In precedenza aveva detto di sperare di produrre un veicolo completamente autonomo con una massiccia produzione in serie entro il 2020. Ma forse ci arriverà molto prima, di questo passo.

Consigliati per te

Lascia un Commento