Home Guida Autonoma Piloti contro auto autonome, chi riuscirà a vincere la sfida?

Piloti contro auto autonome, chi riuscirà a vincere la sfida?

by Huro
auto autonome

Le auto autonome potranno mai sostituire i piloti veri e propri? Questa è la domanda che in molti si stanno facendo.

In una corsa tradizionale le persone fanno di tutto per vincere, sudano per essere il più veloce possibile sulla pista. Ma il futuro forse ci potrebbe riservare delle corse basate su algoritmi. Si vedranno venti macchine uguali che si sfideranno con software diversi in squadre rivali e le vedremo sfrecciare davanti a noi con nessuno al volante.

Le auto autonome hanno un aspetto molto futuristico, dovuto al lavoro di Daniel Simon, un uomo specializzato nella creazione di veicoli futuristici nel blockbuster hollywoodiano.

DevBot, ad esempio, ha eseguito il circuito della Formula facendo giri e recuperando dati. Questo prototipo ha comunque un posto al suo interno che gli permette di essere guidato da un umano. Inoltre ad ogni circuito, un autista fa un giro di prova per controllare che i sistemi elettronici e meccanici non abbiamo dei danni. Queste auto autonome si basano su una lenta acquisizione di dati, percependo i confini della pista e cercando di individuare la migliore linea di corsa.

Le auto autonome riusciranno mai a battere l’uomo?

A Roma c’è stata l’ufficiale disfatta dell’auto a guida autonoma, che si è scontrata contro un driver professionista, ovvero Ryan Tuerck che è riuscito a battere la macchina sul circuito di formula E dell’EUR, rifilandogli ben 26 secondi di ritardo.

Il computer è in grado di seguire una strada, riconoscere i segnali stradali e quelli di pericolo ma non è ancora in grado di tagliare una curva azzardando sul cordolo per guadagnare qualche decimo prezioso. Insomma, per il momento l’uomo batte ancora la macchina, ma si pensa che non sarà così ancora a lungo. Non c’è che da aspettare e vedere come andrà… intanto, avete già letto l’articolo sulle auto da corsa autonome?

Consigliati per te

Lascia un Commento