Home Robot Pepper, il social robot nato per essere un amico ideale

Pepper, il social robot nato per essere un amico ideale

by Huro
pepper

Ebbene sì, dopo aver conosciuto i robot creati per varie funzioni pratiche arriva Pepper, il robot umanoide in grado di interagire con gli umani, capace di percepire lo stato d’animo delle persone e di adeguarsi alle necessità degli interlocutori.
A differenza degli altri robot presenti sul mercato, Pepper è stato creato per essere un compagno di vita, la sua utilità è più psicologica che pratica.

Pepper non pulisce, non accudisce le persone, non fa lavori manuali, ma è un compagno di vita, può essere di aiuto a livello logistico così come può essere considerato un semplice amico!

Grazie ai suoi numerosi sensori ed alla telecamera 3D che gli permette di muoversi a 360°, questo robot è capace di interagire con l’ambiente circostante e con gli esseri umani presenti nei tre metri di distanza.
Riesce a riconoscere gli stati d’animo degli interlocutori (rabbia, tristezza, gioia, etc.) e si comporta di conseguenza, cosa mai realizzata prima in questo campo.

LEGGI ANCHE:
Robot Pepper in Friuli: un curioso insegnante robot
Robot Pepper oggi utilizzati nei musei come guide per visitatori
Pepper infermiere in Olanda si prende cura dei pazienti
Il robot Pepper in Italia: da oggi lo trovate all’Aeroporto di Bologna!
Il robot Pepper diventa commesso in un centro commerciale italiano

Ma questo non è tutto! Come si è evoluto Pepper?

Nel 2015, appena uscito sul mercato in Giappone questo social robot ha avuto un successo non indifferente!
L’azienda è arrivata a vendere fino a 1000 robot al minuto e questo successo ha fatto sì che venisse incentivato lo studio di un metodo che facesse diventare Pepper ancor più intelligente e completo.

In seguito è nata la versione per le aziende. Progetto nato grazie all’accordo tra Softbanks Robotics e IBM che ha donato al robot l’intelligenza artificiale del suo supercomputer “Watson“.

La versione di Pepper per aiutare le imprese si chiama “Pepper for Biz”.
Questa versione possiede una serie di software preinstallati che consentono di interagire con i clienti assolvendo a compiti quali accoglienza, intrattenimento, presentazione prodotti, e raccolta dati ai fini del marketing aziendale.

Questo robot pesa 28 kg per un metro e venti di altezza.
Deve la sua popolarità anche grazie al suo kit di software Choregraphe che lo rende facilmente programmabile anche dai principianti. Inoltre, ha integrato Webots, un software di simulazione 3D. Questo permette di testare in tempo reale, in un ambiente virtuale, le programmazioni che gli si impostano prima che Pepper possa eseguirle nella realtà.

Ma quanto costa Pepper?

Ora che abbiamo descritto le sue principali caratteristiche, possiamo fare un accenno ai vari prezzi…
Per acquistare la versione base di Pepper ci vogliono circa 1500 Euro, mentre per le aziende i prezzi cambiano ed anche le proposte.
Infatti, è possibile acquistare Pepper per 36 mesi a 400 Euro al mese oppure lo si può affittare per 11 Euro/ora.

Questo robot umanoide ha già conquistato il mondo!
Grazie ai suoi sensori, il suo sistema anticollisione, la sua velocità che arriva a 3 km/h ed i suoi microfoni direzionali è riuscito ad entrare in ogni ambiente.

Oggi Pepper è ritrovabile su navi da crociera, centri commerciali, all’interno di banche e in molti altri settori.
Grazie al contributo della IBM e di “Watson”, Pepper è sicuramente il robot con un’intelligenza artificiale superiore. Unico nella sua categoria e che riesce a soddisfare le necessità dei singoli e delle aziende.

La Softbanks Robotics promette di sviluppare ancor di più le capacità di Pepper, accrescendo il suo “cervello”.
Ma noi possiamo apprezzare già questa versione che senza dubbio rappresenta un enorme passo avanti del settore.

Consigliati per te

Lascia un Commento