Home Robot Robot sentinella a forma di simpatici orsetti sorvegliano la città

Robot sentinella a forma di simpatici orsetti sorvegliano la città

by Huro
robot sentinella

Mai sentito parlare di robot sentinella? Si chiamano B-Ghrio sitter e sono stati progettati dall’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Gli automi fanno parte del progetto Parco fluviale Riversibility del comune di Prato. Lo scopo è quello di garantire una maggiore sicurezza ai cittadini. Gli operatori li posizioneranno lungo le piste ciclabili del Bisenzio. Così cercheranno di offrire anche qualche servizio in più rispetto al solito.

La particolarità di questi robot sentinella si cela dietro al loro aspetto. Sono stati costruiti con un simpatico muso da orsetto e un monitor interattivo sulla pancia. All’interno di questo monitor sono presenti delle telecamere. Dispositivi collegati direttamente con la centrale di polizia. In caso di emergenza, quindi, gli agenti potranno mobilitarsi immediatamente. In questo modo i cittadini non dovrebbero più correre pericoli. La città testerà gli automi a fine novembre, ma il comune ha una richiesta. I robot, infatti, dovranno avere anche un altro ruolo: essi avranno il compito di dare informazioni ai passanti.

Non solo videosorveglianza per i robot sentinella

Gli operatori si occuperanno di collaudare i robot sentinella per garantirne il funzionamento e l’efficacia. Passo dopo passo i simpatici e accoglienti automa entreranno in sintonia con l’ambiente che li circonda. Inizialmente rimarranno in zona Serraglio. Successivamente si sposterà anche verso Santa Lucia. I robot saranno attivi dalle dieci del mattino fino alle 23. Sono dotati di una videosorveglianza robotizzata, automatica e remota. Inoltre presentano funzionalità di tele-presenza e tele-sorveglianza.

Per quanto riguarda i servizi destinati ai cittadini, al momento i robot sentinella sono programmati per interagire in italiano e inglese. Se il progetto andrà in porto, però, gli automi potranno parlare anche cinese. Inoltre potrebbero diventare uno speciale strumento di supporto. Un aiuto per le persone anziane con difficoltà di movimento o per i disabili. Saranno di fondamentale importanza per i non vedenti: li aiuteranno, infatti, a rilevare eventuali ostacoli. Infine potranno agire autonomamente all’interno del parco fluviale. Spesso, però, saranno programmati e controllati da remoto. Sul lato posteriore sarà anche presente un dispositivo touch-screen. Grazie a questo i cittadini si potranno mettere in contato con operatori e centralini in caso di necessità. I robot sentinella non saranno infallibili, ma costituiranno una grande innovazione per il comune.

Consigliati per te

Lascia un Commento