Home Guida Autonoma È cinese la più grande struttura per la ricerca sulle navi da guerra robotiche

È cinese la più grande struttura per la ricerca sulle navi da guerra robotiche

by Huro
navi da guerra robotiche

La Cina sta cercando di affermarsi come leader nelle navi da guerra robotiche. Vicino a Macao ha creato la più grande struttura al mondo dove si effettuano ricerche sulle navi robot.

Già attiva, ma tuttora ancora in fase di ampliamento, la struttura Wanshan Marine Test quando sarà finita si espanderà su 225 km quadrati totali. Sarà dotata di sistemi di navigazione satellitare, siti elettro-ottici, sonar e datalinks.
Il sito di ricerca metterà alla prova tecnologie come lo sterzo autonomo ed i sistemi che evitano gli ostacoli. Attrezzature tecnologiche già presenti sulle barche robotizzate sviluppate da varie università cinesi ed aziende che collaborano con il Ministero della Difesa del paese.

Non solo: oltre ai vari test sulle tecnologie innovative, presso la struttura si determineranno anche gli standard e le certificazioni dei nuovi strumenti. Il sito di ricerca collaborerà con il governo e con la Wuhuan University of Technology, che ospita le più avanzate ricerche navali cinesi, comprese quelle sulle tecnologie elettromagnetiche e portaerei.

Navi da guerra robotiche: costi minori e più utilizzi possibili

Attualmente la Cina è il più grande costruttore navale al mondo per quanto riguarda l’ampiezza delle stesse. Ma il paese punta anche a diventare leader nella costruzione di “super navi” e sta lavorando per sviluppare navi sofisticatissime sempre più automatizzate e di qualsiasi tipo.

Considerando che il personale umano rappresenta uno dei maggiori costi operativi, le navi senza equipaggio sono considerate il futuro del settore. Inoltre il lavoro svolto nella sede di ricerca di Wanshan potrebbe dare alla Cina una voce in più nel capitolo che riguarda il fissaggio degli standard per le infrastrutture del ventunesimo secolo e dell’uso dell’intelligenza artificiale.

In quanto all’ambito militare, i sistemi senza equipaggio hanno una vasta gamma di applicazioni per la logistica ed il combattimento. Infatti le navi da guerra robotiche potrebbero gestire missioni anti-sottomarino, prendere delle contromisure contro le mine, pattugliare a lungo termine oppure essere utilizzate per la sicurezza dei porti.
Anche in altre parti del mondo di stanno effettuando ricerche in questo campo, partendo dagli USA che ha già provato la sua prima nave robotizzata. Mentre la Rolls Royce nel giugno del 2017, nel porto di Copenhagen, ha eseguito il primo test su una nave commerciale senza equipaggio.

Consigliati per te

Lascia un Commento