Home Robot Muscoli artificiali per sollevare fino a 12mila volte il peso corporeo!

Muscoli artificiali per sollevare fino a 12mila volte il peso corporeo!

by Huro
muscoli artificiali

Sollevare fino a 12mila volte il peso corporeo. Realtà o fantascienza?
Nei laboratori del Dipartimento di Scienze Meccaniche dell’Università dell’illinois un team di ingegneri ha creato muscoli artificiali in grado di farlo per davvero.

Costruiti con silicone e fibra di carbonio, riprendono un lavoro di un’altra università americana. Il precedente aveva una potenza di sollevamento di sole 100 volte il peso, nonostante sfruttasse ugualmente il polimero di nylon, materiale dal costo molto esiguo ed usato nella pesca.
Gli scopi e gli utilizzi di questa invenzione si ipotizzano nell’ampliamento delle capacità di trasporto dei robot industriali. Ma anche in campo ortopedico o protesico.

Cosa cambia rispetto ai precedenti muscoli artificiali?

La fascia muscolare, composta da fili in nylon aggrovigliati a spirale, è stata sostituita dalla fibra di carbonio. Leggera e molto più resistente, oltre che elastica grazia all’aggiunta di silicone. Per alzare un peso, è necessaria la contrazione del muscolo, che viene sollecitato dal passaggio della corrente elettrica alla sua estremità. L‘organo artificiale si espande, accorciando la sua lunghezza, come avviene nella fisiologia umana. Nei test eseguiti dai ricercatori, la risposta ad un piccolo stimolo è stata una prestazione straordinaria.

Per capire la portata dell’invenzione, una fascia muscolare spessa appena 0,4 mm ha sollevato un contenitore con 1,8 litri di acqua. Con le dovute proporzioni, il muscolo artificiale ha alzato un peso pari a 12.600 volte il proprio, sviluppando una variazione di energia 18 volte maggiore di un muscolo umano. Secondo i tre ricercatori che hanno sviluppato il prototipo, il costo basso dei materiali impiegati, consentirebbe in futuro un’ampia gamma di applicazioni, sia per realizzare robot dalle fattezze umane, sia protesi ed esoscheletri per aiutare essere umani con difficoltà di movimento.

Un’invenzione quindi da non sottovalutare, che potrebbe aiutare a migliorare la vita di molte persone. Così come tutte le altre invenzioni di robotica applicate alla scienza e alla salute, d’altronde.

Consigliati per te

Lascia un Commento