Home Robot Leggere la mente dei cani per imparare: il nuovo passo delle IA

Leggere la mente dei cani per imparare: il nuovo passo delle IA

by Huro
leggere la mente dei cani

Uno studio dell’Università di Washington e dell’Allen Institute for Artificial Intelligence ha sviluppato un metodo per leggere la mente dei cani. Certo, non possiamo ascoltare i loro pensieri o sentirli parlare, ma grazie all’intelligenza artificiale oggi possiamo capirne reazioni e punti di vista. Vediamo assieme di che si tratta.

Raccolta di dati per istruire meglio i robot

L’esperimento è stato realizzato su un cane di nome Kelp. Questo è stato equipaggiato con sensori sulle zampe, sulla coda e sul dorso. Inoltre gli è stata montata sul dorso anche una videocamera GoPro.

E poi? E poi vita da cani!

Grazie a questa struttura sono stati registrati 380 video ed è stato raccolto un gran numero di dati.
In seguito, tutto ciò è stato caricato e dato in pasto ad un’intelligenza artificiale.
In questo modo l’IA è riuscita a dimostrare di saper leggere la mente dei cani ed interpretarne abitudini ed intenzioni. Così è stata ricostruita con accuratezza la realtà, nello stesso modo in cui la percepisce Kelp.

Ok, ma a che serve?
L’intelligenza artificiale in questione non è certamente in grado di predire alcun comportamento.
La ricerca americana è un punto di partenza per leggere la mente dei cani con più accuratezza, e anche il pensiero degli animali più in generale. Nel mentre, però, si possono utilizzare queste informazioni per istruire i robot. Proprio come hanno dichiarato già da tempo alcuni ricercatori italiani come Barbara Caputo.

“I cani sono davvero bravi a trovare dove camminare, dove possono andare e dove no. Sanno se una superficie è appuntita, scomoda o troppo ripida. Trasferire queste capacità a un computer è difficile – dice uno dei ricercatori del progetto – perché comportano molte conoscenze pregresse. Programmare un robot seguendo queste regole sarebbe difficile. Un cane, invece, le conosce già”. Ecco allora che la rete neurale potrebbe apprenderle osservando il comportamento di Kelp.

Consigliati per te

Lascia un Commento