Home Robotica, Medicina e Salute L’intelligenza artificiale diagnostica malattie degli occhi e la polmonite

L’intelligenza artificiale diagnostica malattie degli occhi e la polmonite

by Huro
intelligenza artificiale diagnostica

I ricercatori dello Shiley Eye Institute della University of California San Diego e della California della San Diego School of Medicine, insieme ad alcuni colleghi cinesi, tedeschi e del Texas hanno sviluppato un nuovo strumento di calcolo per lo screening. Un dispositivo che consentirà di diagnosticare precocemente alcune patologie e di trovare la cura più adeguata, basato sull’Intelligenza Artificiale Diagnostica e su tecniche di apprendimento automatico.

“L’intelligenza artificiale (AI) ha un enorme potenziale per rivoluzionare la diagnosi e la gestione delle malattie facendo analisi e classificazioni che coinvolgono enormi quantità di dati che sono difficili da gestire per gli esperti umani. E le fanno rapidamente”, ha detto l’autore senior Kang Zhang, MD, PhD, professore di oftalmologia presso Shiley Eye Institute e direttore fondatore dell’Istituto di Medicina Genomica presso la Scuola di Medicina dell’Università di San Diego.

Gli attuali approcci computazionali sono laboriosi e costosi e richiedono l’utilizzo di milioni di immagini per addestrare un sistema di intelligenza artificiale diagnostica. Nel loro nuovo lavoro, Zhang ed i suoi colleghi hanno utilizzato una rete neurale convoluzionale basata sull’intelligenza artificiale. Con questa hanno rivisto oltre 200.000 scansioni dell’occhio condotte con la tomografia a coerenza ottica. Una tecnologia non invasiva che rimbalza luce dalla retina per creare rappresentazioni bidimensionali e tridimensionali del tessuto.

I risultati dell’utilizzo della intelligenza artificiale diagnostica

Lo studio si è concentrato su due cause comuni di cecità irreversibile: degenerazione maculare ed edema maculare diabetico. Tuttavia, entrambe le condizioni sono curabili se rilevate in anticipo. Le diagnosi derivate dalla macchina sono state confrontate con le diagnosi di cinque oftalmologi che hanno esaminato le stesse scansioni. Oltre a fare una diagnosi , l’intelligenza artificiale diagnostica ha generato anche una raccomandazione di riferimento e trattamento.

Con una semplice formazione, gli autori hanno notato che la macchina si comportava in modo simile a un oculista ben addestrato e poteva decidere se sottoporre o meno il paziente al trattamento entro 30 secondi, con una precisione superiore al 95%. Tale velocità e accuratezza rappresenterebbero un profondo passo in avanti nella diagnosi e nel terapie mediche secondo Zhang.

L’attuale assistenza sanitaria spesso ha dei tempi lunghi. I pazienti vengono indirizzati dai medici generici agli specialisti, consumando tempo e risorse, ritardando un trattamento efficace. Uno strumento basato sull’intelligenza artificiale diagnostica, semplificato e relativamente poco costoso, sarebbe un vantaggio in luoghi e parti del mondo in cui le risorse mediche e gli specialisti sono scarsi.

Altre applicazioni dell’intelligenza artificiale diagnostica

Gli scienziati non hanno limitato il loro studio alle malattie degli occhi. Hanno anche testato il loro strumento nella diagnosi di polmonite infantile. Questa è una delle principali cause di morte in tutto il mondo nei bambini di età inferiore ai 5 anni.

I medici hanno scoperto che il computer era in grado di distinguere tra polmonite virale e batterica con una precisione superiore al 90%. Sono quindi certi che questo tipo di tecnologia possa trovare numerose applicazioni. Inoltre lo strumento inventato è open source, scelta preferita per permettere anche agli altri scienziati di migliorare ulteriormente questo dispositivo.

Consigliati per te

Lascia un Commento