Home Intelligenza Artificiale Il robot astronauta Cimon viaggia nello spazio e interagisce socialmente

Il robot astronauta Cimon viaggia nello spazio e interagisce socialmente

by Huro
robot astronauta Cimon

Viaggia nello spazio e assiste gli esperti del settore.Si tratta del robot astronauta Cimon, creato dall’Agenzia Spaziale Tedesca DLR , IBM e Airbus. I compiti di chi decide di lanciarsi alla scoperta dell’universo sono spesso molto complessi. Esperimenti, manutenzione delle apparecchiature e un duro addestramento sono solo alcune delle attività da svolgere. Restare lontani da casa per molto tempo e non avere modo di interagire con i compagni di viaggio non è semplice. Per questo gli ingegneri hanno dato vita all’automa in questione.

Le caratteristiche principali del robot astronauta Cimon sono la forma sferica e un sorriso contagioso. Lavorare in compagnia risulta meno stressante e complicato. L’automa è stato ideato e programmato proprio a questo proposito. Dotato di intelligenza artificiale potrà mostrare sulle schermo in esso integrato manuali interattivi, testi  e grafici. Si tratta di strumenti indispensabili per la buona riuscita delle attività quotidiane a bordo delle navicelle spaziali. Inoltre Cimon è stato costruito con un materiale antiurto. Materiale che non ferisce gli esseri umani e non danneggia le apparecchiature.

Il robot astronauta Cimon viene addestrato per ogni missione

Pesa cinque chilogrammi e non è molto più grande di un pallone da basket. Il robot astronauta Cimon è anche in grado di volare grazie a quattordici ventole che aspirano e soffiano l’aria. In più riesce ad annuire e a coordinare i movimenti grazie alla voce e all’espressione del volto che compare sullo schermo. In tutto questo, però, il punto forte di Cimon è il cervellone di cui è dotato. Si tratta di una rete neurale capace di riprodurre i meccanismi cerebrali di un essere umano. Il robot si programma esclusivamente attraverso comandi vocali e riconosce oggetti e persone. Infine gli esperti ricordano che più resta a contatto con i membri dell’equipaggio più impara.

L’automa potrebbe quindi arrivare a fornire soluzioni ai problemi in maniera completamente autonoma. Costituirebbe un supporto non indifferente durante le missioni più complicate. Il robot astronauta Cimon è super addestrato e riesce a interagire con i compagni di viaggio. Inoltre riconosce anche emozioni e stati d’animo. Anche Cimon, come tutti gli esseri umani, viene rigidamente istruito prima di un volo. In questo modo si potrà orientare e muovere senza ostacoli. Il robot identifica anche importanti informazioni per i rapporti fra uomini e fra umani e macchine. Gli studi sull’intelligenza artificiale sono ormai inarrestabili.

Consigliati per te

Lascia un Commento