Home Intelligenza Artificiale iCub è il robot bambino dell’IIT che costa ben 250mila euro!

iCub è il robot bambino dell’IIT che costa ben 250mila euro!

by Huro
icub

iCub è un robot umanoide a forma di bambino, alto 104 cm e pesa 22 chili. Realizzato grazie al programma dell’Unione Europea Robohub, l’obiettivo era quello di capire meglio i processi di apprendimento nei più piccoli aiutandosi con la creazione di un robot bambino.

La realizzazione di iCub ha richiesto l’intervento di un numeroso team multidisciplinare. Il progetto è stato sviluppato dall’Istituto Italiano di Tecnologia e ad oggi è la piattaforma robotica umanoide più diffusa al mondo.
iCub ha 53 motori che gli consentono di muovere la testa, la vita, gli arti superiori e quelli inferiori. Inoltre può sentire e vedere oltre ad avere il senso della sua posizione nello spazio. Non è tutto. Il bambino robot sa anche mettersi seduto, gattonare, manipolare oggetti ed afferrarli, caratteristiche dovute alle sue mani dotate di tatto che hanno 9 snodi.
Il corpo di iCub è dotato da circa 4 mila sensori, parzialmente ricoperti da una membrana artificiale che si assomiglia alla pelle umana. Le sue capacità intellettive gli consentono di imparare dall’esperienza, dall’interazione con tutto ciò che ha attorno.

La competenza dei tecnici che si sono impegnati a lungo per migliorare le funzioni di iCub è ben visibile nelle caratteristiche acquisite. Attualmente è in grado di muovere le palpebre e le labbra, simula emozioni grazie a espressioni del viso e attraverso le luci. Altre abilità sono destinate a nascere nel corso dei prossimi anni.

Ecco l’intervista al Tg2 del 2017:

[penci_video url=”https://youtu.be/mQCkYeJ7UJc” align=”center” width=”600″ /]

iCub e la versione economica R1

Grazie al fatto che iCub è un robot open source, non solo verranno create nuove caratteristiche ma verranno migliorate anche quelle esistenti. Attualmente infatti numerosi centri di ricerca si stanno dedicando al miglioramento dell’umanoide.
In quanto riguarda il prezzo, attualmente iCub ha un costo troppo alto per la maggior parte delle persone, in quanto 250.000 euro (il suo prezzo) non è una cifra commerciale, ma riservato a pochi, motivo per cui viene utilizzato soprattutto a scopi di ricerca, per studiare ed eseguire vari esperimenti.

Coscienti del prezzo proibitivo di iCub, gli scienziati dell’IIT, tenendo conto dell’esperienza acquisita durante gli ultimi anni mentre lavoravano al robot bambino, hanno deciso di progettare e sviluppare un altro robot con funzioni simili ma ad un prezzo più abbordabile. Così è nato R1, un robot domestico in grado di aiutare sia al lavoro che a casa.
Anche se iCub non ha un prezzo che lo rende acquistabile da chiunque, oltre ad essere un ottimo strumento per aiutare la ricerca, il bambino robot ha ispirato gli scienziati nella creazione di R1 e sicuramente ci saranno altre creazioni simili che nasceranno nei laboratori dell’IIT.

Consigliati per te

Lascia un Commento