Home Curiosità robotiche Hiroshi Ishiguro farà diventare il Giappone una Robot Nation

Hiroshi Ishiguro farà diventare il Giappone una Robot Nation

by Huro
robot nation hiroshi ishiguro

Considerato un vero genio vivente, il professor Hiroshi Ishiguro è uno dei protagonisti principali del campo della robotica umanoide.

Famoso soprattutto per aver creato il suo gemello robot che gli assomiglia perfettamente e per aver riprodotto una famosa conduttrice televisiva giapponese, lo scienziato nipponico ha sempre sostenuto che in un prossimo futuro umani e robot conviveranno in piena armonia.
Considerando che il Giappone mira a diventare il primo paese Robot Nation è ovvio che la tesi del professore è molto realistica.

Se da una parte in Occidente la robotica trova ancora diverse difficoltà per emergere al 100%, in Giappone le cose stanno diversamente. I robot sono considerati parte integrante dalla società e non macchinari pericolosi o che possono mettere a repentaglio l’equilibrio della società.

Secondo Hiroshi Ishiguro il successo che hanno i robot nel paese del Sol Levante è una questione culturale. Egli infatti, nelle varie interviste ha spiegato che nella cultura giapponese i robot o altre forme di “vita” non vengono considerate un pericolo, ma vengono accettate ed integrate nella società, motivo per cui vari tipi di robot vengono accolti con entusiasmo.

Non solo, lo scienziato va oltre e ritiene che in futuro, grazie alle tecnologie innovative che permetteranno di dotare i robot anche di una coscienza sarà possibile assistere anche a rapporti sentimentali tra umani e robot, tesi avvalorata anche dalle numerose ricerche sul campo che vengono finanziate ed effettuate dalle tante aziende che operano nel campo delle AI.
Difficile mettere in dubbio le affermazioni dello scienziato se si considera che gli umanoidi hanno raggiunto delle capacità che erano considerate pura fantascienza.

Hiroshi Ishiguro ha realizzato alcuni tra i robot più famosi al mondo

I robot domestici sono la prova vivente dei traguardi raggiunti. Così come i tanti umanoidi in grado di interagire con gli umani e che ogni giorno diventano più simili alle persone in carne ed ossa.

Erica e Geminoid sono i due robot più famosi creati da Hiroshi Ishiguro. Robot che hanno tratti umani e comportamenti simili alle persone in carne ed ossa. Che addirittura sono in grado di imparare e memorizzare cose nuove e sono ottimi compagni di vita.
I robot camerieri, i commessi robotizzati ed altri androidi di servizio sono esempi altrettanto calzanti, figure che specialmente in Giappone sono presenti già da tempo sia nelle case che nelle varie attività, dove svolgono i loro doveri con precisione, aiutando le persone e smaltendo tanto lavoro, tutte caratteristiche in grado di alleggerire e migliorare la vita degli esseri umani.

La tesi del professore Hiroshi Ishiguro e la voglia del Giappone di diventare la prima Robot Nation entro il 2020 possono essere considerate realistiche. Soprattutto se consideriamo l’approccio generale che la popolazione nipponica ha nei confronti dei robot.

Consigliati per te

Lascia un Commento