Home Eventi di robotica Hi5, l’androide di Hiroshi Ishiguro, ha tenuto una conferenza in Italia

Hi5, l’androide di Hiroshi Ishiguro, ha tenuto una conferenza in Italia

by Huro
hi5 hiroshi ishiguro italia

Hiroshi Ishiguro in Italia con Hi5? Sì, è tutto vero: all’inizio di settembre infatti il genio della robotica di cui abbiamo ampiamente parlato su questo blog in passato è arrivato in Italia con il suo sosia robotico. Tale viaggio è dovuto ad un dibattito sull’economia e la finanza organizzato al Forum Ambrosetti di Cernobbio.

Hi5 è un umanoide con occhi a mandorla e caschetto moro, un busto dalle sembianze più che umane, affianco al suo creatore giapponese Hiroshi Ishiguro. I movimenti facciali lo rendono davvero reale: le palpebre si muovono in maniera del tutto naturale, la pelle forma piccole rughe di espressione durante il discorso che tiene ai big dell’economia e della finanza e in sala c’è un silenzio carico di ammirazione.

L’interessante conferenza di Hi5

“Oggi il mondo di domani” è il titolo del dibattito a cui ha preso parte Hi5, decisamente azzeccato a quanto pare. E questa novità robotica che lascia a bocca aperta non è che la normalità da molti anni nei paesi orientali. Il governo giapponese infatti finanzia da lungo tempo i progetti del professor Hiroshi Ishiguro, che lavora nella ricerca dell’intelligenza artificiale.

“È molto utile avere un gemello artificiale – racconta Ishiguro in un’intervista a Sky –, lo mando alle conferenze al posto mio e nessuno nota la differenza”.

Hi5 non è l’unica sua geniale invenzione: infatti avevamo già trattato di Geminoid, un altro robot gemello del suo creatore. Il nome, tra l’altro, deriva dal termine geminus, che significa proprio gemello. Ma qui non siamo davanti ad un semplice clone statico: si tratta di un vero e proprio “esercito” di cloni di Ishiguro, ben cinque, ognuno in grado di sostenere una conversazione o recitare. Proprio come dimostra Geminoid F, la versione di androide femminile che ha debuttato a teatro. Chissà se ha fatto un lavoro migliore di quello del robot TheSpian, creato proprio per questo compito.

Consigliati per te

Lascia un Commento