Home Curiosità robotiche L’Intelligenza Artificiale nel film d’animazione Ghost in the Shell

L’Intelligenza Artificiale nel film d’animazione Ghost in the Shell

by Huro
ghost in the shell

Ghost in the Shell è un film d’animazione di stampo giapponese del 1995. In realtà nasce come manga nel 1989, dalla fantasia del fumettista giapponese Masamune Shirow, trasformato in seguito in un cartoon movie prima nel 1995 e poi nel 2004, anche se in Italia è arrivato nel 2016.

Trama del film Ghost in the Shell

Il film è ambientato nel 2029 a Tokyo, città in cui la produzione e l’economia sono controllate totalmente dalle macchine. Ad avere in mano il controllo globale sono coloro che sviluppano i software.
In questo mondo quasi del tutto digitalizzato in cui cyborg ed androidi convivono anche il crimine dilaga e sta puntando sugli hacker. Nel film, che è di stampo poliziesco, gli agenti della sezione 9 stanno indagando sul progetto Top Secret 2501 che è guidato da un cyber-criminale. L’obiettivo è quello del ghost hacking, ovvero riuscire ad avere il controllo della mente umana sfruttando le eventuali caratteristiche vulnerabili dei cyborg.

Durante il film si scopre che il progetto “Top Secret 2501” in realtà è un progetto sullIntelligenza Artificiale che appartiene alla stessa agenzia governativa che controlla la sezione 9 e che è sfuggito di mano a quelli che l’hanno ideato.

L’intelligenza Artificiale in Ghost in the Shell

Nel film convivono umani, cyborg ed androidi che hanno diversi gradi di intelligenza. Per esempio, Motoko Kusanagi è interamente robotizzata, ha determinate abilità militari molto avanzate ed anche il suo cervello è dotato di un alto livello di Intelligenza Artificiale che le consente di accedere in maniera particolarmente abile in qualsiasi sistema informatico.

Fuchikoma invece è il robot a sei piedi in dotazione alla squadra di soccorso, dotato di una forma di Intelligenza Artificiale che non solo gli consente di eseguire qualsiasi genere di ordine, ma anche di prendere iniziative in maniera autonoma, agire e comunicare basandosi sulle esperienze accumulate.

Invece il personaggio più particolare è quello che nella versione italiana viene chiamato “il Burattinaio”, una super intelligenza Artificiale. Questo personaggio è riuscito a prendere coscienza di sé e si considera un essere vivente. Motivo che lo spinge a voler fondere la sua intelligenza con un corpo, per dare vita ad un essere con capacità illimitate.

Scopri tutti gli altri film con robot che potrebbero interessarti!

Consigliati per te

Lascia un Commento