Home Intelligenza Artificiale L’evoluzione dell’Intelligenza Artificiale: Jibo e Alphago

L’evoluzione dell’Intelligenza Artificiale: Jibo e Alphago

by Huro
evoluzione dell'intelligenza artificiale

Negli ultimi anni stiamo assistendo alla creazione di nuovi prodotti tecnologici che in determinati campi stanno superando le competenze umane. Sono sempre più numerosi i governi ed i colossi dell’industria che investono nelle nuove tecnologie. Grazie ai vari finanziamenti in questo settore nascono nuovi prodotti performanti basati sull’utilizzo di intelligenze artificiali.

Anche i software ed i robot già esistenti vengono migliorati continuamente, superando quelli che erano ritenuti limiti insuperabili. Come nel caso dell’intelligenza artificiale di Google, AlphaGo Zero, che dopo soli 40 giorni di allenamento dove ha sfidato soprattutto se stesso è diventato il giocatore più forte al mondo di Go, uno dei giochi da tavolo più complessi al mondo praticato principalmente in Cina.

I nuovi obiettivi raggiunti da AlphaGo mostrano le evoluzioni veloci che si sono ottenute nel campo delle intelligenze artificiali grazie allo sviluppo di sistemi che sfruttano le reti neurali, algoritmi in grado di simulare in un computer complessi processi analitici e decisionali tipici del ragionamento umano. Visti i risultati pare chiaro che l’obiettivo di simulare la coscienza ed il ragionamento umano è sempre più vicino.

Certo, la strada per arrivare a rendere i robot simili agli umani da ogni punto di vista è ancora lunga. La maggior parte dei processi tecnologici che mirano a programmare i robot di una coscienza simile a quella umana sono ancora in fase di sviluppo. Ma comunque sono stati fatti tanti passi avanti. Basta vedere i vari esempi di social robot disponibili in commercio che sono in grado di svolgere numerose azioni intelligenti.

Jibo è l’esempio perfetto per dimostrare l’evoluzione dell’intelligenza artificiale

Per fare un esempio citiamo Jibo, il social robot che nonostante sia di piccole dimensioni può essere considerato un concentrato di tecnologia. Grazie all’intelligenza artificiale che possiede, questo robot è in grado di sostenere delle brevi conversazioni con i suoi interlocutori, memorizza i membri della famiglia, riesce ad esprimere varie espressioni umane, i gusti e le abitudini delle persone che abitano insieme a lui, etc.

Anche se la sua intelligenza artificiale ancora non gli consente di ragionare come un umano e gli mancano determinate caratteristiche che possono renderlo più autonomo, Jibo è comunque una delle prove che attestano l’evoluzione dell’intelligenza artificiale negli ultimi anni. Non solo, gli sviluppatori di questo social robot sono perennemente a lavoro per migliorarne le funzioni. Infatti hanno già annunciato che presto ci saranno delle novità che renderanno il social robot ancor più completo.

Anche nel caso degli altri robot o software basati sull’intelligenza artificiale troviamo la stessa situazione. Che si tratti di progetti open source o privati, i ricercatori sono impegnati a cercare di migliorare i sistemi già esistenti. Tutte azioni orientate verso uno scopo comune: offrire più servizi che possono migliorare la qualità della vita delle persone.

Consigliati per te

Lascia un Commento