Home Curiosità robotiche L’evoluzione della robotica: social robot, chatbot e robot sessuali

L’evoluzione della robotica: social robot, chatbot e robot sessuali

by Huro
evoluzione della robotica intrattenimento

Social robot, Chatbot e robot sessuali

Secondo alcuni studi nel 2050 sarà possibile sposare un robot. Le innovazioni degli ultimi anni nel campo della robotica hanno dato il via ad una tendenza in continua crescita: l’utilizzo di robot al posto delle persone sia a livello sessuale che per compagnia.

Se da un lato ci sono i governi di tutto il mondo ad incentivare i corsi di robotica nelle scuole ed a finanziare la ricerca in questo campo per trovare nuove soluzioni per migliorare la vita delle persone e per automatizzare le imprese, dall’altro canto c’è un’industria della robotica finalizzata a creare nuovi automi umanoidi in grado di offrire compagnia e di intrattenere (anche sessualmente) gli umani.

Evoluzione della robotica: i social robot

Le aziende che si occupano dello sviluppo dei robot da intrattenimento o dei social robot sono in continuo aumento e spesso i progetti vengono finanziati non solo da privati, ma anche da fondi statali. Il motivo? Il successo che riscuotono!
I numeri parlano da soli, per esempio prendiamo Pepper, il social robot che in Giappone ha avuto un grandissimo successo, oppure Jibo.

C’è anche Buddy tra i social robot che hanno riscosso successo. Realizzato dalla Blue Frog Robotics, questo robot open source è stato prodotto per le famiglie. Le sue capacità sono tante, tra cui il fatto di sorvegliare la casa mentre le persone che ci vivono non ci sono, ricorda agli anziani di prendere le medicine, può farvi da sveglia e può persino consigliarvi una ricetta!

Chatbot per Apple e Android

Ad intrattenere le persone ci sono anche le “chatbot”, i software creati per dialogare con le persone, usati sia come assistenti virtuali che per intrattenimento. Tra quelli più conosciuti c’è Siri, l’assistente virtuale per iPhone e iPad, oppure Google Now, l’assistente virtuale per tablet e smartphone Android.

Le chatbot sono tante ed il loro utilizzo sta aumentando in tanti settori. Persino il governo australiano ne fa uso! Per comunicare meglio con le persone disabili si avvale dell’aiuto di un’assistente virtuale di nome Nadia che ha la voce di Cate Blanchet!

Robot sessuali: tra Realdolls e bambole gonfiabili robot

Queste innovazioni non sono passate inosservate nemmeno all’industria dell’intrattenimento sessuale e le chatbot erotiche vengono largamente utilizzate da chi è presente in questo settore.
Sempre nel settore dell’intrattenimento erotico e sessuale troviamo un altro tipo di robot che trova sempre più consensi tra i consumatori: il robot sessuale.
In alcuni casi sono l’evoluzione delle bambola gonfiabile, mentre in altri si parla di robot nati da 0 per essere dei partner sessuali perfetti. Parliamo di tecnologia avanzatissima che rende questi umanoidi sempre più reali e con caratteristiche molto apprezzate dai consumatori.

L’Abyss Creations non si ferma mai e migliora sempre di più quelle che sono considerate le bambole più sexy al mondo, ovvero le Realdolls. Queste bambole stanno diventando sempre più realistiche e questo grazie ad un concentrato di realtà virtuale, robotica ed intelligenza artificiale. Nonostante i prezzi delle bambole non sia affatto economico vengono vendute migliaia Realdolls in tutto il mondo.

A creare robot per il sesso c’è anche la TrueCompanion, un’azienda che ha creato Rocky e Roxxxy, rispettivamente un robot per il sesso maschile ed uno femminile. Anche in questo caso parliamo di un prezzo non proprio alla portata di tutti, 8.000 euro che però non sembra dissuadere gli amanti del genere.

Le aziende esistenti o che stanno nascendo in questo campo sono tante e se le previsioni degli analisti sono giuste sicuramente i social robot, le chatbot ed i robot sessuali presto saranno parte integrante della vita delle persone.

Consigliati per te

Lascia un Commento