Home Robot Boston Dynamics presenta l’evoluzione di Atlas

Boston Dynamics presenta l’evoluzione di Atlas

by Huro
atlas

Il robot umanoide in grado di fare salti mortali a 360 gradi

Il campo della robotica ci offre sempre delle novità che riescono ad entusiasmarci.
Ma questa volta l’azienda statunitense Boston Dynamics ha superato se stessa e anche le attese. L’ultima novità è l’evoluzione di Atlas. Il robot è stato migliorato nell’ultimo anno e a differenza dei suoi simili è alto ben 1,5 m e pesa 75 kg.

Questo androide migliorato sia nel peso che nell’aspetto ha lasciato tutti a bocca aperta per le sue prestazioni. Riesce infatti ad essere autonomo nei spostamenti, cammina come un umano, evita gli ostacoli ed è in grado di fare salti mortali!
Avete capito bene, Atlas può fare un salto mortale a 360 gradi e tornare per terra in perfetto equilibrio, come se fosse un atleta professionista. Queste capacità sono dovute ai suoi sensori di distanza, ai suoi 28 giunti, al suo sistema di movimento idraulico, al sistema di controllo che permette di coordinare perfettamente braccia e gambe e al fatto che tutti pezzi di Atlas sono stati stampati in 3D, caratteristica che lo rende completamente compatto e con una vista a 360 gradi.

La versione migliorata di Atlas è stata presentata subito dopo l’annuncio della stessa azienda che ha rivelato di aver migliorato anche SpotMini, il cane robot. Una cosa comune cambiata nei due robot è l’aspetto, che è stato migliorato e di conseguenza risultano meno inquietanti e fantascientifici!

Utilità dei robot come Atlas

Tornando ad Atlas, quando al team di Boston Dynamics (proprietà del colosso Softbank) è stato chiesto che utilizzo potrebbe avere un androide come questo, gli addetti al lavoro hanno risposto dicendo che ben presto questo genere di robot potrà essere utilizzato dall’industria per spostare/caricare merci pesanti oppure in caso di situazioni pericolose dove è meglio evitare la presenza dell’uomo onde preservarne l’incolumità. Pensiamo per esempio ai terremoti devastanti, situazione di pericolo dove l’essere umano rischia la vita. In un contesto catastrofico del genere Atlas potrebbe essere un valido aiuto e sostituire gli umani nella ricerca tra le macerie. Può infatti inserirsi in posti dove per gli umani non sarebbe sicuro, è in grado di camminare su terreni impervi, sollevare cose o persone in completa autonomia ed eseguire comandi ben precisi.

I fan della robotica, vedendo il video di presentazione con le migliorie apportate ad Atlas sono rimasti sbalorditi. Ma c’è anche chi non apprezza queste innovazioni e considera inquietante o controproducente la realizzazione di questi androidi. Sono punti di vista, ma bisogna riconoscere che questi robot possono essere di grande aiuto in varie situazioni e possono alleggerire il lavoro degli umani nei compiti più pericolosi o di fatica estrema. E questi non sono aspetti negativi, ma positivi.

Ora che la Boston Dynamics ha migliorato anche l’aspetto estetico dei robot che crea e quindi possiamo contare su interfacce dall’aspetto più amichevole sicuramente in futuro assisteremo ad altre migliorie che renderanno questi robot ancor più intelligenti ed utili per la società. In attesa delle prossime novità possiamo ammirare Atlas davanti al video di presentazione che è stato fornito dalla stessa azienda sul proprio canale YouTube.

[penci_video url=”https://www.youtube.com/watch?v=fRj34o4hN4I” align=”center” width=”” /]

Consigliati per te

Lascia un Commento