Home Robot La doppia mano bionica di Youbionic stampata in 3D

La doppia mano bionica di Youbionic stampata in 3D

by Huro
doppia mano bionica

Lo sviluppo della mano robotica stampata in 3D di Youbionic è iniziato nel 2014, mentre i pre-ordini sono stati aperti dall’inizio dell’anno scorso. La nuova società recentemente ha lanciato una nuova versione migliorata, una protesi a due mani. Questa è dotata di un microcontrollore Arduino ed è controllata da sensori flex attaccati alle dita dell’utilizzatore, mentre il supporto su cui sono state montate le mani è in 3D.

Come la mano singola realizzata da Youbionic, anche la doppia mano bionica è controllata da sensori flessibili posti sulle dita dell’utilizzatore. Mentre la configurazione è supportata da una piastra di montaggio su cui le mani si inclinano in una forma a V stretta. Invece sei attuatori Actuonix posti su ogni mano sono collegati attraverso sequenze aperte e chiuse che si attivano quando l’utente muove un dito. Inoltre la doppia mano può essere personalizzata in base alle varie esigenze dell’utente, consentendogli di eseguire alcune azioni in più.

Quanto costa la doppia mano bionica?

In quanto a prezzi delle nuove mani, la singola ha un costo di circa 900 euro mentre la doppia mano bionica costa circa 1800 euro. Prezzi non particolarmente esagerati, probabilmente dovuti alle poche azioni che si possono fare indossandole. Nel video dimostrativo infatti non vengono mostrate azioni particolari, ma soprattutto semplici movimenti.

La doppia mano bionica di Youbionic è sicuramente una delle protesi più bizzarre che siano state realizzate fino ad oggi, mentre la versione singola è certamente molto più comune alle altre che vengono create sia con stampanti 3D che con altri metodi.

Sono tante le aziende di robotica che sviluppano protesi bioniche. I prezzi solitamente variano in base ai materiali che vengono utilizzati e le azioni che consentono di compiere all’utilizzatore che indossa questi strumenti.
Per esempio, una mano bionica che è in grado di permettere all’utilizzatore di afferrare gli oggetti sentendone la consistenza come se utilizzasse la propria mano ha un prezzo decisamente più alto. Tra i modelli esistenti ci sono quelli che possono costare anche diverse decine di migliaia di euro. Inoltre non sono reperibili in qualsiasi parte del mondo ed in pochi possono permettersi una mano altamente tecnologica che costa così tanto.

Ma la buona notizia è che rispetto a qualche anno fa, grazie anche ad una concorrenza sempre maggiore in questo campo ed ai nuovi risultati delle ricerche eseguite, tante aziende ed università collaborano per creare protesi ad un costo più basso. Così da consentire l’accesso a questi prodotti anche alle persone che hanno meno possibilità economiche.

Consigliati per te

Lascia un Commento