Home Robot La Cyberdyne ha realizzato Hal, considerato il primo cyborg al mondo

La Cyberdyne ha realizzato Hal, considerato il primo cyborg al mondo

by Huro
cyberdyne

Cyberdyne Inc. è stata fondata a giugno del 2004 al fine di diffondere il risultato della ricerca del professore Yoshiyuki Sankai dell’Università di Tsukuba a beneficio dei consumatori.
L’azienda si occupa di ricerca e sviluppo di apparecchiature e sistemi per il settore medicale e del benessere, produce dispositivi per il trattamento ed il miglioramento delle patologie psico-motorie, sviluppa prodotti altamente tecnologici di supporto nelle situazioni di emergenza e macchinari utilizzabili nelle fabbriche per alleggerire ed automatizzare i processi di produzione, ecc.

Tra i prodotti più importanti realizzati da Cyberdyne c’è l’esoscheletro Hal (Hybrid Assistive Limb), considerato il primo cyborg del mondo. Un robot indossabile che aiuta le persone con mobilità limitata ad acquisire maggiore fiducia sia del proprio corpo che della propria mente.

Ad ispirare il professore Sankai nelle sue ricerche e nello sviluppo di questo robot indossabile è stato ancora una volta l’opera di fantascienza scritta da Isaac Asimov “Io, Robot” che delinea le Tre Leggi della Robotica, infatti il lavoro dello scienziato, nonché fondatore dell’azienda è stato improntato sulla prima legge.

Hal di Cyberdyne permette alle persone con problemi motori di riacquistare la speranza

Hal è la fusione di un essere umano, sistemi informativi e di un robot, in pratica un cyborg che assomiglia parzialmente alle gambe di uno Stormtrooper, in grado di rilevare i segnali dal sistema nervoso di chi lo indossa oltre ad attivare nuovamente l’allenamento che crea la comunicazione tra il corpo e la testa e di migliorare la funzionalità fisica danneggiata.

L’esoscheletro segue una serie di passaggi ben precisi:

  • l cervello trasmette dei segnali nervosi ai muscoli che vuole muovere,
  • la pelle propaga gli impulsi in forma di segnali bioelettrici che vengono registrati da Hal,
  • in seguito il robot elabora il movimento richiesto insieme al livello di applicazione di potenza necessaria.

Tutte azioni che avvengono in tempo reale e che consentono a chi lo indossa di migliorare le funzioni danneggiate.

All’interno dell’esoscheletro c’è un processore Intel Atom integrato. Questa l’unità di elaborazione centrale per i numerosi sensori e microcontroller che recepiscono i segnali dei nervi, dati che vengono interpretati e ritrasmessi.
L’analisi dei dati viene eseguita tramite una serie di algoritmi complessi. Ciò consente ai medici di individuare la terapia più consona per il paziente. Dati che comprendono anche il monitoraggio della mobilità del paziente in tre dimensioni.
In grado di ridare la speranza a chi l’ha persa, i vari studi effettuati hanno dimostrato che Hal, oltre ad aiutare i pazienti a recuperare la mobilità offre grandi benefici anche a livello psicologico. Aspetto fondamentale se consideriamo che la maggior parte delle persone che hanno grandi problemi motori sviluppano anche delle patologie a livello psichico.

Consigliati per te

2 comments

Annalisa Russo Gennaio 25, 2020 - 6:14 pm

Dove si puo acquistare?IN Italia esiste questa robotica

Reply
Huro Giugno 5, 2020 - 9:23 pm

Purtroppo non abbiamo indicazioni sui prezzi di questo specifico prodotto, però possiamo consigliare di dare un’occhiata su Alibaba o Aliexpress dove è possibile trovare poroddi analoghi e contattare rivenditori e produttori.

Reply

Lascia un Commento