Home Curiosità robotiche Arthur, il barista robot del film Passengers (2016)

Arthur, il barista robot del film Passengers (2016)

by Huro
barista robot passengers

La presenza dei robot nei film è sempre più comune e possiamo osservarli ad assumere anche ruoli che solitamente sono riservati agli umani. Anche nel film Passengers è così, dove il ruolo da barista è svolto da un robot.

Uscito nelle sale italiane nel 2016, Passengers è un film di Morten Tyldum che ha come protagonisti principali Chris Patt (Jim Preston), Jennifer Lawrence (Aurora Lane) e Michael Sheen (Arthur, il barista robot).

La trama di Passengers ed il ruolo di Arthur, il barista robot

Il film è ambientato sull’astronave Avalon, scelta da 5000 umani che hanno deciso di ibernarsi e abbandonare il pianeta Terra per andare a colonizzare un altro pianeta. Il viaggio dovrebbe durare 120 anni, ma per una fatale collisione l’astronave subisce un guasto al sistema che provoca il risveglio di uno dei passeggeri dopo appena 30 anni dalla partenza.

Si tratta di Jim, il protagonista principale, che si trova a dover vivere da solo sulla lussuosa astronave. Mentre tutti gli altri passeggeri sono ancora ibernati, Jim non ha nessun contatto umano se non con Arthur, il barista robot presente sulla nave.
Arthur è l’unico essere a fare compagnia a Jim e le scene ritraggono i due ricordano molto quelle di Shining. Sia il bancone del bar che l’aspetto ed il comportamento di Arthur, il barista robot, sono simili a quelle viste nel film con Jack Nicholson.

Dopo un periodo di tempo passato da solo e conversando solo con il barista robot, Jim decide di svegliare un’altra passeggera, la scrittrice Aurora Lane e l’unico a sapere del risveglio forzato della bella scrittrice oltre a Jim è Arthur, che promette di non rivelare niente.

In seguito tra Aurora e Jim nasce una storia d’amore ed anche la scrittrice inizia a frequentare il bar dove è di servizio il robot. Nasce così una bella amicizia e mentre avviene una delle numerose conversazioni, Aurora racconta ad Arthur che tra lei e Jim non c’è nessun segreto. Così il barista robot, convinto che Jim abbia raccontato ad Aurora del risveglio forzato parla proprio di questo argomento alla ragazza. Scoperta la verità, Aurora allontana Jim e continua a frequentare il bar quando il suo ex fidanzato non c’è, mantenendo i suoi contatti con Arthur.

SPOILER ALERT – Come finisce il film Passengers

Dopo un po’ di tempo si risveglia anche un altro passeggero, Gus, un membro dell’equipaggio molto malato che si rende conto dei problemi presenti a bordo e informa i due giovani sulle riparazioni necessarie.
I due si riavvicinano mentre cercano di riparare la nave. Aurora salva persino la vita a Jim ed in seguito scoprono che uno dei due potrebbe essere ibernato nuovamente. Ma i due innamorati non vogliono separarsi, quindi accettano il loro destino, creando una nuova vita sulla nave e vivendo la loro storia a bordo. Passati gli 88 anni rimasti, i passeggeri si risvegliano e trovano un nuovo ecosistema a bordo dell’astronave Avalon.

Consigliati per te

Lascia un Commento