Home Guida Autonoma Automobili robot e guida autonoma: le realtà del futuro

Automobili robot e guida autonoma: le realtà del futuro

by Huro
automobili robot

Mettersi alla guida di un’automobile sarà sempre più facile, tanto che si arriverà a non dover muovere un dito. La guida autonoma, infatti, è la tecnologia del futuro. Sono già in corso dimostrazioni vere e proprie di guida autonoma e una di queste è stata portata avanti dalla Ford.

Mcity è un’area artificiale creata in laboratorio in cui si effettuano prove continue di queste tecnologie robot. Sui sedili posteriori i giornalisti, su quelli anteriori i collaudatori. Tutto è pronto per fare un passo nel futuro verso la guida autonoma! Le automobili robot sono in grado di riconoscere i colori dei semafori e di svoltare senza problemi. Ma non solo, possono anche identificare pedoni e ciclisti simulati che attraversano la strada. Inoltre sono capaci di raggiungere una velocità di circa 25 miglia all’ora, ovvero 40 km/h.

Le automobili robot si avvicinano a gran velocità

Le prime vetture ad essere state testate nella guida autonoma sono le Mondeo americane. In ogni caso la Ford ha ancora tanta strada da percorrere prima di riuscire a lanciare queste automobili robot su percorsi reali, in città vere e proprie. La mappatura dei tragitti, infatti, presenta dei problemi con le infrastrutture fisiche. Per il momento non tutte le strade possono essere percorse da queste automobili robot. Si tratta di salvaguardare la sicurezza dei cittadini.

James McBride, però, uno dei leader più importanti della Ford, ha affermato che esiste una mappatura ad alta definizione su cui stanno lavorando. Essa permetterebbe alle vetture di notare anche i dettagli più nascosti dietro agli angoli. La casa automobilistica comunque ha un progetto. Essa prevede di mettere sul mercato le macchine a guida autonoma di livello 4 entro il 2021. A distanza di pochi anni, quindi, potremmo tutti viaggiare grazie a robot intelligenti.

Sicuramente per alcuni costruttori la sensoristica e il processore non costituiscono più un problema. Ogni giorno si effettuano piccole scoperte che permettono di compiere passi da giganti nella robotica automobilistica. Oltre al grande progresso cui si va incontro, bisogna considerare che vetture di questo genere potrebbero aiutare anche persone ipovedenti e non vedenti. Anche loro, infatti, avrebbero finalmente la possibilità di muoversi in maniera indipendente senza rimanere vincolati ai mezzi pubblici.

Consigliati per te

Lascia un Commento