Home Guida Autonoma Auto a guida autonoma investe una donna in Arizona. Uber: stop ai test

Auto a guida autonoma investe una donna in Arizona. Uber: stop ai test

by Huro
auto a guida autonoma investe una donna

Prima o poi sapevamo che sarebbe successo: in Arizona un’auto a guida autonoma investe una donna e la uccide. Questo è quanto successo a Tempe, dove Uber aveva avuto il via libera per la sperimentazione delle auto a guida autonoma su strada. A causa dell’impatto violento, la donna è morta poche ore dopo l’incidente in ospedale, nonostante i tentativi dei medici di salvarle la vita.

Durante i test Uber un’auto a guida autonoma investe una donna

Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente. Inizialmente si era pensato ad una collisione tra l’auto a guida autonoma marchio Uber e la bicicletta della donna. Invece un’emittente locale ha diramato la notizia, chiarendo che la donna era a piedi e che purtroppo l’incidente è avvenuto a causa di un attraversamento fuori dalle strisce pedonali.

Si tratta comunque di un’eventualità che l’auto a guida autonoma avrebbe dovuto prevedere. Invece tutto è andato diversamente. Anche se i medici hanno fatto di tutto per aiutarla, la donna è deceduta poche ore dopo la collisione.

Si tratta del primo incidente mortale con un’auto a guida autonoma.

Uber sospende i test su strada delle auto a guida autonoma in tutte le città

Appena aver appreso la notizia, la società Uber ha immediatamente sospeso tutti i testi su strada delle sue auto a guida autonoma. Questi infatti erano in corso non solo a Tempe, in Arizona, ma anche a Pittsburg, Toronto e San Francisco.

Il CEO di Uber, Dara Khosrowshahi, ha rilasciato una dichiarazione in cui esprime le condoglianze a tutta la famiglia della vittima. Una magra consolazione, se pensiamo alla protesta contro le auto a guida autonoma a San Francisco.

Un episodio ancor più grave, se pensiamo che durante la sperimentazione a bordo del veicolo viaggiava anche un supervisore. Nonostante questo, né lui né l’auto a guida autonoma sono stati in grado di prevedere questa nefasta conseguenza.

Consigliati per te

Lascia un Commento