Home Robot Asimo, l’androide costruito dalla casa Honda

Asimo, l’androide costruito dalla casa Honda

by Huro
asimo

L’azienda giapponese Honda è da sempre presente nel campo della robotica, investendo capitali ingenti in vari progetti e tra questi rientra anche la realizzazione dell’umanoide considerato il più intelligente al mondo: Asimo.
Per realizzare e migliorare questo robot, presentato la prima volta nel 2000, la Honda ha investito circa 2 miliardi e mezzo di dollari. Vediamo perché questo bipede è così speciale…

Storia e caratteristiche di Asimo, il robot considerato il più intelligente al mondo

Asimo, nome che ricorda il grande scrittore russo del genere fantasy Isaac Asimov, in realtà è l’acronimo di Advanced Step in Innovative Mobility. È stato sviluppato all’Honda’s Research & Development Wako Fundamental Technical Research Center in Giappone. Dal primo modello uscito nel 2000 sono uscite altre 3 versioni migliorate di Asimo. I ricercatori della Honda continuano tuttora a studiare nuovi metodi per migliorare l’androide, che sembra una persona sia nella forma che nei movimenti.

Capacità di Asimo

Parliamo di un robot che è un concentrato di tecnologia ed intelligenza artificiale. Un androide dall’aspetto amichevole, in grado di fare cose che non si erano viste prima. Partendo dal suo aspetto, simile ad un astronauta con uno zainetto, le caratteristiche tecniche che rendono Asimo particolarmente interessante e che lo distinguono dai suoi simili sono le seguenti:

  • La sua visione stereoscopica dovuta alla presenza di due telecamere che rendono il robot particolarmente abile ad evitare ostacoli ed a riconoscere i volti degli interlocutori;
  • Il modo di muoversi che risulta poco robotico, caratteristiche dovute alla presenza dei 34 servomotori applicati vicino alle giunture che gli permettono di camminare in modo naturale anche su superfici che non sono in buone condizioni e lo fanno arrivare fino a 9 km/h. Questi motori lo aiutano anche ad eseguire compiti di precisione come portare un vassoio, aprire una bottiglia, tenere in mano un bicchiere, etc. Non solo, Asimo è anche uno sportivo. Gioca a baseball, a calcio e bowling, in più balla, esulta, riesce a stare in equilibrio su una gamba sola, etc.
  • La capacità di comunicare nel linguaggio dei segni e di afferrare oggetti senza danneggiarli o di stringere la mano al suo interlocutore, acquisita grazie alle sue dita con 13 gradi di libertà;
  • La sua intelligenza artificiale nel rapporto con gli altri e per ambientarsi in posti e situazioni diverse. Asimo è in grado di conversare in gruppo, riconoscere in mezzo ad una conversazione fino a tre voci, ricordare i volti e se per caso si sta scaricando torna da solo alla postazione di ricarica.

Il futuro di Asimo e della ricerca di Honda nel campo dell’AI

Quando nel lontano 1980 la Honda ha iniziato ad investire in questo campo della robotica l’intenzione era di riuscire a creare dei robot autonomi che potessero migliorare la qualità della vita delle persone. Da allora sono stati creati vari robot che sono sempre migliorati fino ad arrivare a questa versione di Asimo. Possiamo dire che l’obiettivo è stato raggiunto, anche se scommettiamo su ulteriori innovazioni e miglioramenti.

Consigliati per te

Lascia un Commento