Home Robot Un atto di matrimonio a Torino? Ci pensa il robot dell’Ufficio Anagrafe!

Un atto di matrimonio a Torino? Ci pensa il robot dell’Ufficio Anagrafe!

by Huro
robot sanbot

Questa mattina, 8 febbraio 2018, Sanbot viene presentato all’Open Incet di via Cigna a Torino.
Parliamo di un robot interattivo distribuito in Italia da Omitech. Si tratta di un prototipo che andrà a supportare il progetto sperimentale di interazione uomo/robot presso l’Anagrafe Centrale della città di Torino.

Il robot Sanbot si occuperà delle carte d’identità e degli atti di matrimonio

Questa è la domanda che vi potrebbe essere posta da oggi all’Ufficio Anagrafe Centrale di Torino dal robot Sanbot. Esso infatti si occuperà delle pratiche di rilascio delle carte d’identità e degli atti di matrimonio. Un nuovo assunto, che dovrà lavorare fianco a fianco con gli umani. La nuova linea di robot intelligenti e interattivi sbarcata in Italia soltanto da pochi mesi fornisce dunque con Sanbot un valido aiuto per gli utenti, oltre che una risorsa in più per gli impiegati degli uffici.

Un progetto ambizioso, sostenuto dalla TIM, che si inserisce nella seconda edizione della Settimana dell’Amministrazione Aperta (#SAA2018) che si terrà dal 5 all’11 febbraio. L’evento è organizzato dalla Città di Torino e ospitato da Open Incet, in collaborazione con i partners del progetto europeo WeGovNow.

L’evoluzione del rapporto uomo/robot

Assieme a Ross, l’avvocato robot ed Erica, il robot conduttore di tg, questo robot si inserisce nel mondo del lavoro in maniera quasi naturale. Anche i robot Kiva di Amazon fanno parte delle novità neoassunte in Italia, ed i robot autonomi per la pulizia di luoghi pubblici potrebbero essere il prossimo step nel Bel Paese.

Il 2018 si rivela un anno pieno di sorprese per gli amanti della tecnologia e propone temi di riflessione interessanti riguardo la convivenza uomo/robot. Rimane però il dubbio, in molti, che questo genere di tecnologie sostituirà i lavoratori umani, andando a colpire duramente un mondo del lavoro già messo in ginocchio dalla crisi.

Molte sono le voci discordanti, comunque, che mettono a tacere i dubbi. Le condizioni di rischio a cui sono soggette alcune categorie di lavoratori infatti potrebbero essere notevolmente migliorate grazie all’avvento dei robot negli ambienti di lavoro. Un tipo di innovazione che migliorerebbe la vita di molte persone. Che, tutto sommato, è lo scopo della robotica.

 

Lascia un Commento